Zappa

Perché utilizzare la zappa

Attrezzo agricolo che affonda le sue radici nella notte dei tempi, la zappa svolge ancora oggi un lavoro assai prezioso. Oggi come allora, estirpa erbe e piante concorrenti a quelle coltivate, oltre a contenere lo sviluppo di piante infestanti. Rendendo il terreno meno compatto, agevola la pratica di operazioni come la semina. Inoltre, le radici delle piante beneficiano del lavoro svolto da questo fondamentale attrezzo. Senza contare che la zappatura migliora l'aerazione del suolo, facilita l'infiltrazione dell'acqua, evita ristagni superficiali. Semmai ciò non bastasse, la zappatura ha il pregio di interrare fertilizzanti e concimi eventualmente erogati. Favorisce lo sviluppo di numerose piante, in particolare quelle da bulbo e da tubero. Ancora: la zappa è l'attrezzo più adatto per scavare buche in cui sistemare giovani piante e per rincalzarle debitamente.
Zappare l'orto

Elettrozappa GRIZZLY mod. EGT 1036 - motore elettrico da 1000 Watt Zappa Elettrica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 91,9€
(Risparmi 18€)


Caratteristiche della zappa

Zappa comune La zappa è un attrezzo tanto semplice quanto utile. Si compone sostanzialmente di due pezzi, il manico e la lama. Quest'ultima può assumere svariate forme: rettangolare, trapezoidale, triangolare. C'è anche la versione a due lame, una delle quali (opposta rispetto alla lama piatta) è costituita da due o tre grossi rebbi. Il manico, che in genere è fissato perpendicolarmente alla lama, è solitamente in legno, ma non mancano i modelli in plastica oppure in metallo leggero. La lama della zappa è in ferro, ma può essere anche in acciaio o in carbonio, materiale resistente ed estremamente leggero. La lama è ancorata al manico per mezzo di un foro, detto occhio, che può essere essenzialmente di due tipi: aperto, quando il manico lo attraversa (è la versione classica); cieco, se la lama è dotata di un incavo in cui infilare il manico.

  • rinnovare parquet Il parquet è uno dei rivestimenti interni per pavimenti più diffusi e apprezzati: infatti dà all'ambiente una sensazione di calore e accoglienza, è molto bello da vedere e contribuisce all'isolamento ...
  • Esempio di cesoia rotante La cesoia rotante è un sistema per tagliare carta e materie plastiche o a base di ferro impiegato nell'industria: si caratterizza per il fatto che il taglio è trasversale e che la lama e il materiale ...
  • Artigiano al lavoro con una sega circolare La sega circolare è un attrezzo usato soprattutto dai falegnami per lavorare su superfici quasi indeformabili come pannelli di compensato, di truciolato, di legno o di laminato melaminico, al fine di ...
  • martello per scolpire Pensare al martello come a uno dei tanti strumenti che popolano le cassette degli attrezzi è quanto meno riduttivo. Infatti, non si tratta certo di un mezzo qualunque, ma dell'utensile per eccellenza...

Einhell 3431040 1440 M Zappatrice Elettrica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 147€
(Risparmi 2,95€)


Come utilizzare la zappa

Come zappare Per quanto in parte rimpiazzata dalla motozappa, la zappa resta un attrezzo indispensabile in porzioni modeste di terreno. Posto che la zappatura presuppone una generosa dose di fatica e che quindi è un lavoro da non svolgere in ore troppo calde, è possibile rivoltare la terra efficacemente affondando la lama con un'angolazione di circa 140° rispetto al terreno. In via preliminare si deve procedere a estirpare erbe e piante troppo alte. Si consiglia di flettere in avanti il busto e di flettere leggermente le gambe onde evitare di sovraccaricare la schiena. La presa varia a seconda dell'operazione svolta: quando si rivolta la terra una mano va collocata grosso modo al centro del manico e l'altra all'estremità, quando si scassa il terreno può essere necessario arretrare la presa di ambo le mani. Per operazioni di livellamento del terreno sarà sufficiente usare il piatto della lama.


Tipologie di zappe

Zappa bilama Oltre alla zappa comune, dotata di lame di varie fogge e misure, e alla zappa bilama, si distinguono lo zappone e la zappetta. Il primo è una zappa robusta con lama lunga e appuntita. È adoperata su terreni molto compatti e di difficile lavorazione, oltre che usata per dissotterrare tuberi. La zappetta, al contrario, è una zappa leggera e solitamente dotata di manico più corto rispetto alla zappa tradizionale. Ha lama stretta, perpendicolare al manico oppure a 45° rispetto a esso, e si usa perlopiù per lavori di giardinaggio. Può rivoltare piccole porzioni di terra, ma è usata principalmente per estirpace erbe concorrenti. È altresì impiegata per rincalzare piante e tuberi e per praticare solchi poco profondi. A ogni modo, se lo zappone è poco pratico e non adatto in giardino, zappa e zappetta sono ambedue attrezzi preziosi per il giardinaggio fai da te.


Quanto costa una zappa

Un attrezzo così importante ha l'ulteriore pregio di avere costi contenuti. In genere una zappa tonda in acciaio forgiato con manico in legno costa intorno ai 15€. Con qualche euro in più è possibile acquistare lo stesso modello con lama più ampia. Una lama in acciaio al carbonio, assai tenace e resistente, può costare una ventina di euro. Stesso prezzo all'incirca di una zappa bilama, manico incluso, bidente o tridente che sia. Costano poco più di 20€ i modelli con manico ergonomico, ivi compresi quelli che presentano una lama seghettata. Una zappetta, bilama o comune, ha in media costi più bassi, ma ci sono modelli particolarmente ergonomici che hanno costi comparabili con quelli dell'attrezzo più grande. Infine, uno zappone in acciaio con manico, sia il modello classico sia il modello bilama, ha costi che si attestano in media sui 25€.


Zappa: Manutenzione

Zappa terreno La pulizia della zappa si effettua solitamente con il nettatoio, tipo di spatola in ferro, munita di manico dello stesso materiale, che rimuove la terra attaccata alla lama. La pulizia si rende necessaria quando uno strato spesso di terra impedisce alla zappa si svolgere efficacemente il suo lavoro. Del resto, è buona norma affilare il filo della lama quando la penetrazione nel terreno diventa difficoltosa. Ma il problema che si presenta più spesso ha a che fare con l'occhio della zappa. L'azione della zappatura dipende direttamente dall'efficacia di questo ancoraggio: quando la zappa ciurla (gioca) nel manico la zappatura perde notevolmente in efficacia e si deve intervenire per fissare perfettamente il manico alla lama. A questo scopo i contadini, ancora oggi, usano inserire una zeppa o un cuneo in ferro che otturi il foro e fissi il manico alla lama.



COMMENTI SULL' ARTICOLO