Le fonti di energia rinnovabili

Le principali fonti di energia rinnovabili

Negli ultimi anni l'attenzione nei confronti delle fonti di energia rinnovabili ha riscontrato una costante crescita.Rispetto agli anni scorsi infatti, quello che era un mercato destinato soltanto alle grandi industrie ed alle pubbliche amministrazioni, si è rivolto con decisione nei confronti del settore privato.Tale inversione di tendenza è stata favorita da una parte da un sistema di incentivazione nei confronti del privato che utilizza tali fonti di energia, dall'altra parte è figlia di una maggiore sensibilizzazione del vasto pubblico nei confronti della tematica.Senza alcun dubbio la fonte di energia alternativa più utilizzata dai privati è il sole, attraverso impianti fotovoltaici ed impianti solari termici. Tuttavia negli ultimi tempi hanno cominciato a trovare spazio anche il mini-eolico e gli impianti a biomasse.
fonti di energia pulita

Energia. Dal fuoco all'elio. Viaggio nella storia delle fonti fossili e rinnovabili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,68€
(Risparmi 3,22€)


L'energia del sole

Impianto fotovoltaico Il fotovoltaico ed il solare termico rappresentano le fonti di energia rinnovabili più utilizzate e conosciute nel nostro paese. La loro diffusione si deve principalmente ad un sistema incentivante promosso dal governo italiano che ha consentito, a chi installava fotovoltaico, di guadagnare non solo sulla vendita di energia, ma anche sulla produzione in quanto tale. Oggi tale sistema di incentivi non esiste più, il privato che vuole installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa deve affrontare l'investimento con le sole proprie forze. Tuttavia, grazie ai miglioramenti tecnologici e grazie al fatto che esistono nuovi sistemi di accumulo dell'energia prodotta, il fotovoltaico resta un investimento conveniente e produttivo a cui non ci si può sottrarre. Lo stesso dicasi per impianti di produzione di acqua calda, sempre più efficiente e funzionali alle esigenze delle famiglie.

  • Pannelli solari La sostenibilità ambientale è un concetto sviluppato negli ultimi anni, molto importante e legato all'ambiente in cui viviamo. Prevede l'utilizzo di energia pulita e di fonti rinnovabili al fine di in...
  • impianto eolico Abbattere i costi fissi, mantenendo inalterata la produttività è uno degli scopi che si prefigge ogni azienda: per perseguire questo obiettivo molte realtà imprenditoriali italiane hanno scelto la via...
  • Energia rinnovabile Tutti noi possiamo nella vita di ogni giorno cominciare a risparmiare ed evitare sprechi energetici, senza dover per forza ricorrere a grandi cambiamenti come l'installazione di impianti fotovoltaici ...
  • Pannelli solari Produrre energia attraverso un sistema che offre in ogni parte del mondo la possibilità di trasformare la forza di irradiamento dei raggi solari in energia pulita e rinnovabile è possibile, grazie all...

Le tecnologie delle fonti rinnovabili di energia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 47,85€
(Risparmi 2,15€)


Il mini-eolico residenziale

turbine mini-eolico per edifici Il mini-eolico rappresenta invece l'ultima frontiera in tema di energie rinnovabili per la casa: fino a qualche anno fa per tutti noi un impianto eolico era identificato con una pala alta 3040 metri: oggi invece grazie a delle turbine ideate appositamente per il mercato residenziale, è possibile sfruttare il vento per produrre energia elettrica in casa propria.Rispetto agli impianti fotovoltaici, la diffusione è notevolmente inferiore: questo dipende dal fatto che prima di installare una turbina mini-eolica, è consigliabile verificare per un anno l'esposizione al vento di un tetto. Tale studio avviene in maniera naturale e molto discreta. I dati raccolti consentono poi di verificare, empiricamente, la convenienza di una simile installazione, evitando interventi che non portino a benefici per l'installatore.


Le fonti di energia rinnovabili: Gli impianti a biomassa

Cippato biomassa Tra le fonti di energia rinnovabili in rapida diffusione ci sono infine le biomasse: grazie alla ricerca tecnologica, con la combustione, è oggi possibile produrre non solo calore, ma anche energia elettrica. Parliamo degli impianti definiti a cogenerazione.Chi è proprietario di grandi strutture può risparmiare sulla propria bolletta energetica sia dal punto di vista del riscaldamento e della produzione di acqua calda sanitaria, sia dal punto di vista dei consumi elettrici.Le biomasse infatti costano notevolmente meno rispetto ai combustibili fossili, quali il gasolio ed i gas, e consentono di ottenere performance di tutto rispetto.Inoltre, grazie alla struttura tecnica delle moderne caldaie, è possibile bruciare non solo il legno ed i suoi derivati, ma anche scarti delle lavorazioni, come i nocci delle olive o i gusci delle nocciole.



COMMENTI SULL' ARTICOLO