Legno castagno

Le caratteristiche e i costi del legno castagno

Il legno castagno è ricavato da uno degli alberi più importanti dell'Europa meridionale, sfruttato non solo per il legname ma anche per l'estrazione del tannino e per il suo gustoso frutto. Questo particolare materiale possiede una colorazione variabile, che va dalle tonalità più chiare del dorato a quelle più scure del marrone, fino ad arrivare a un suggestivo rossastro. Il legno in questione è piuttosto poroso, ragion per cui se utilizzato all'esterno necessita di appositi trattamenti impermeabilizzanti. La porosità, ad ogni modo, è minore nel legno ricavato dagli alberi più giovani. Il prezzo di tale materiale varia in base allo spessore, alle rifiniture e all'elemento che si desidera acquistare: ad esempio una trave dalla lunghezza di 150 centimetri può essere comprata a circa 50 euro, mentre una tavola di un metro quadro a 15-18 euro.
Una delle tonalità del castagno

Veleca 8002417050731 Legnosan, Impregnante per Legno, Castagno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,73€


I vantaggi

Tavolo in legno castagno Il legno castagno si contraddistingue per una notevole eleganza e per una suggestiva colorazione: è in grado di valorizzare gli ambienti ai quali è destinato, conferendo loro un elevato tocco di raffinatezza e di classe. Questo materiale presenta naturalmente vantaggi non solo estetici, ma anche pratici: è resistente, dotato di buona elasticità, durevole nonostante lo scorrere del tempo. È anche facile da lavorare e da lucidare e si presta bene alle rifiniture. Dal castagno si ricava un legno adatto a numerosi tipi di lavori e di costruzioni. L'assemblaggio, inoltre, è semplice sia con la colla sia con i chiodi, cosa che rende questo materiale molto duttile e versatile. Tale legname non è troppo sensibile alle escursioni termiche e, con i corretti trattamenti, può essere facilmente protetto dai tarli.

  • Tetto a cassettoni di legno sabbiato La sabbiatura è un intervento che può essere adottato su superfici diverse, ma soprattutto su quelle di legno, in quanto permette di ottenere risultati eccezionali. Consente di far tornare all'origina...
  • casetta in legno per bambini Le casette in legno sono davvero insostituibili per arredare il giardino. Sceglile per il tuo outdoor e gli donerai un'atmosfera non solo incredibilmente rustica, ma addirittura magica e fiabesca. Sar...
  • Una casetta per gli attrezzi Cosa sono le casette in legno e a cosa servono? Bisogna, innanzitutto, precisare che ne esistono di diverse tipologie, anche se quelle più comuni sono le casette in legno prefabbricate che vengono uti...
  • Mobile in legno per il soggiorno I mobili in legno vengono realizzati con numerose essenze e fra le più comuni ci sono sicuramente il castagno, l'abete, il ciliegio e il faggio. Arredare la propria casa con mobili in legno significa ...

Agorà Botti Botte di Castagno da 5 Litri con Rubinetto di Ottone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46,5€


Gli utilizzi del legno castagno

Travi in legno castagno Il legno castagno viene spesso utilizzato per la fabbricazione di prodotti di falegnameria. È frequentemente adoperato per la realizzazione di mobili di vario tipo, come i tavoli, le librerie, le sedie e gli scaffali. Con i dovuti trattamenti impermeabilizzanti può essere usato per la costruzione di oggetti d'arredamento esterni, di pergolati e di casette da giardino. Spesso questo legno viene impiegato anche per gli intagli, grazie alla sua agevole lavorabilità, e per le travi a causa della sua resistenza. Il castagno può essere utilizzato anche come legna da ardere poiché è caratterizzato da un discreto potere riscaldante, soprattutto se lasciato all'aperto per qualche giorno prima dell'uso. Talvolta il materiale in questione viene tinto in modo che imiti altri tipi di legno, come il noce o il wengè.


Legno castagno: Consigli per la manutenzione

Tarli legno Per la pulizia quotidiana del legno castagno si suggerisce di adoperare un panno morbido, in modo da non graffiare la superficie, ed un apposito detersivo spray per mobili. Per eliminare le macchie e le incrostazioni, invece, si consiglia di utilizzare un panno di pelle lievemente bagnato con acqua e con aceto bianco, oppure con una piccola quantità di sapone di Marsiglia: al termine dell'operazione è necessario asciugare il legno con cura per evitare la formazione di aloni. Qualora si verifichino delle incrinature è possibile intervenire con un bastoncino di cera riscaldato o con dello stucco per legno. Il castagno può essere soggetto agli attacchi dei tarli, i quali vengono combattuti con specifici prodotti antitarlo da applicare con un pennello o con una siringa all'interno dei forellini.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO