Mammillarie

Coltura delle Mammillarie

Le bellissime piante grasse provengono soltanto dal continente americano e trovano la loro classificazione nel vastissimo raggruppamento familiare delle Cactaceae. Questi sempreverdi si caratterizzano per il fusto composto da protuberanze simili a mammelle e per le periodiche infiorescenze, con tinte che spaziano dal giallino al rosaceo sino al violetto. Le Mammillarie potranno ricevere adeguata sistemazione in un habitat notevolmente arioso ed assolato, con preferibile esposizione diretta agli irraggiamenti solari. Il terreno di coltura dovrà essere non compatto e dotato a sufficienza di sostanze organiche, mescolato a materiali sabbiosi e ghiaiosi in grado di favorirne l'essenziale drenaggio. Con l'arrivo dei tepori della primavera, la pianta andrà annualmente sottoposta ad opera di rinvaso.
Mammillarie

Vivai Le Georgiche Cactacee In Miscuglio (Semente)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2€


Innaffiamento e fertilizzazione delle mammillarie

Mammillarie fiore Le Mammillarie denotano una discreta esigenza di bagnature, con ovvie differenze in relazione alla stagione in corso. Andranno, pertanto, irrorate con costanza e generosità nel corso dell'intera fase vegetativa, con frequenza anche infrasettimanale, mentre nella restante parte dell'anno gli annaffiamenti saranno decisamente moderati ed effettuati soltanto qualora il terreno sia completamente asciugato. La fertilizzazione, invece, sarà concentrata nel periodo primaverile ed estivo, ogni 2 o 3 settimane all'incirca, utilizzando un concime diluito nell'acqua di abituale irrorazione, ed interrotta in autunno ed inverno. Sarà consigliabile adoperare un fertilizzante organico specifico per piante succulente che preveda la predominanza della componente potassica rispetto alle restanti macrocomponenti azotate e fosfatiche.

  • Cactus del deserto in Messico I cactus o Cactacee sono una famiglia botanica di piante originarie dalle Americhe e appartenenti al più ampio gruppo delle succulente, comunemente note come piante grasse. Essendosi dovute adattare a...
  • Piante grasse in appartamento Le esigenze delle piante grasse sono soprattutto quelle di avere una buona luminosità, col sole diretto, ma anche a mezz'ombra, e di avere annaffiature moderate ma non del tutto assenti, soprattutto n...
  • Rinvaso di pianta grassa Le succulente spesso crescono lentamente e non richiedono un rinvaso annuale, ma anch'esse si sviluppano ed hanno bisogno di spazio per le radici e per i fusti. Alcune varietà producono piccole piante...
  • Esempio di piante grasse succulente Il concime per piante grasse non è universale, ma andrà scelto in base alla provenienza delle piante stesse. Per le varietà cosiddette succulente, ad esempio, esso deve essere in grado di favorire il ...

Ariocarpus bravoanus - 10 semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,95€


Possibili patologie ed affezioni

Pianta mammillaria Pur discretamente resistenti, queste piante ornamentali gradiranno condizioni termiche stabilmente calde e temperate e, di converso, patiranno i gelidi rigori invernali. Quando le temperature scendono sotto i 8°C, di conseguenza, andranno convenientemente protette con teloni e tessuti oppure ricoverate in locali coperti. Le Mammillarie, in conclusione, potranno essere affette da talune patologie crittogamiche in specie al sistema radicale, dovute sovente ad errori nell'annaffiamento ovvero a sfavorevoli condizioni climatiche, nonché attaccate da pericolosi parassiti, come la cocciniglia. Si tratta di piccolissimi insetti che si alimentano abitualmente della linfa contenuta nella pianta: il contrasto prevede l'impiego di detergenti naturali oppure di un antiparassitario sistemico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO