Impianto termico centralizzato

Cos'è un impianto termico e sue funzionalità

L’impianto termico è un sistema tecnologico che serve a riscaldare o raffrescare gli ambienti. Tra gli impianti termici devono essere annoverati: tutti gli impianti per il solo riscaldamento ambientale, per il riscaldamento ambientale più la produzione di acqua calda sanitaria oanche per la sola produzione di acqua calda sanitaria se al servizio di più utenze (impianti dotati di caldaie, pompe di calore per riscaldamento, fan-coil, aerotermi, radiatori, ecc..), a cui si aggiungono tutti gli impianti per il raffrescamento estivo (impianti dotati di pompe di calore per il condizionamento estivo, fan-coil, ecc..), secondo la Legge 90/2013.L’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione dell’impianto termico e il rispetto delle disposizioni di legge in materia di efficienza energetica sono affidati al responsabile ell’impianto termico. In generale il responsabile dell’impianto termico è il proprietario dell’impianto con distinzioni tra impianti centralizzati o autonomi. La scelta di munirsi di un impianto termico è fondamentale e aumenta il benessere della famiglia.
Impianto termico centralizzato

Sourcingmap® 10PCS nuovo RH 130 C doppio cavo controllo della temperatura fusibile termico 250 V 2 A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,41€


I vantaggi dell'impianto termico centralizzato

valvole termostatiche per impianto centralizzato La scelta di un impianto termico centralizzato o autonomo è una scelta molto importante per chi vive in un condominio e soprattutto una voce di spesa impegnativa. Si parla di riscaldamento autonomo quando l'impianto è posizionato interamente nell'immobile ed è costituito da una caldaia alimentata a metano e collegata a un sistema di tubazioni e caloriferi. Il vantaggio principale è l'autonomia dell'utente, che può accenderlo e spegnerlo a suo piacimento. L'impianto termico centralizzato è costituito invece da una caldaia comune a più abitazioni, alimentata a gasolio o a metano. Il principale vantaggio è la maggiore efficienza delle caldaie grandi e conseguentemente un costo più basso a parità di calore emesso, a ciò si aggiunge la diretta gestione dell'amministratore e quindi periodici controlli, costante messa in sicurezza e meno responsabilità su di essa. Gli svantaggi restano legati al dover dipendere da decisioni comuni relativi all'orario di funzionamento.

  • Impianto riscaldamento pavimento Gli impianti termici a pavimento sono un sistema di riscaldamento alternativo ai classici radiatori, alla stufa o al caminetto. Si può scegliere un impianto di questo tipo sia in una nuova abitazione ...
  • Cucina a legna dalle linee rustiche Le cucine a legna, o termocucine, presentano molteplici vantaggi poiché servono a cucinare i cibi, sui fuochi o nel forno, a riscaldare casa e a produrre acqua calda sanitaria come delle vere e propri...
  • Stufa a legna in ghisa Le stufe a legna possono essere abbinate a un impianto di riscaldamento tradizionale oppure utilizzate come unica fonte di calore per tutta la casa.Per un corretto funzionamento è necessario che la st...
  • Esempio di stufa a gas moderna Le stufe a gas rappresentano la soluzione ideale da adottare quando si vive in una zona che non è raggiunta dal metano e si ha bisogno di riscaldare la propria abitazione. Esistono diverse tipologie e...

sourcingmap® 10 Pezzi M33 130 Celsius Gradi Motore Temperatura Fusibile Termico 250V 2A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,24€


Impianto termico centralizzato: Direttiva europea sull'efficienza energetica

centrale termica La direttiva si rivolge a tutti gli edifici dotati di impianto termico centralizzato e di conseguenza a tutti i condomini, i quali sono obbligati ad installare un sistema di contabilizzazione del calore su ogni impianto entro e non oltre il 30 giugno 2017 (termine prorogato con decreto Milleproroghe). La termoregolazione permette di gestire in modo autonomo il proprio riscaldamento, attraverso l'installazione di valvole termostatiche su ogni calorifero dell'abitazione, adeguando anche il l'impianto centralizzato, e monitorare il consumo energetico per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e la produzione di acqua calda sanitaria.Sarà finalmente possibile contabilizzare le spese del calore in base al reale consumo e non più in base alle tabelle millesimali, ottenendo un risparmio energetico del 15%- 30%. In tal modo si manterranno i vantaggi dell'impianto termico centralizzato, relativi a riduzione di consumi e spese di gestione, e sarà possibile usufruire di una gestione autonoma.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO