Atto notorio per successione

A cosa serve l'atto notorio per successione

In caso di eredità, per poter fattivamente entrare in possesso dei soldi depositati in un istituto di credito, è indispensabile poter documentare l'asse ereditario legittimo. L'atto notorio per successione è il documento legale tramite il quale la banca (o l'ufficio postale) che lo richiede può accertare chi siano realmente gli eredi. Deve essere presentato allo sportello nel momento in cui si fa richiesta del certificato di consistenza della liquidità, che quantifica il valore complessivo della medesima. Scopo di tale certificato, da allegarsi poi all'indispensabile dichiarazione di successione, è consentire in concreto lo svincolamento dei fondi. Nel caso l'ammontare dell'eredità sia soltanto di poche migliaia di euro, talvolta è possibile snellire la procedura utilizzando, al posto dell'atto notorio, un'autocertificazione sostitutiva. Per sapere con esattezza quando occorre l'uno o quando è sufficiente l'altra è necessario informarsi preventivamente presso l'istituto di credito.
firma atto notorio successione

BINDER 8012-0397 porta d'accesso al fondo 30 mm, per modelli 23, 53, 115, 240, 400, 720 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 486,4€


Atto notorio per successione: Dove si ottiene e quanto costa

atto per successione ereditaria L'atto notorio per successione può essere redatto da un notaio oppure dal cancelliere di un tribunale. La domanda deve essere effettuata presentando un documento d'identità degli eredi e del defunto e allegando 3 marche da bollo, 2 da € 16 e una da € 11,06, per un totale di 33,06 euro. Inoltre, nel caso sia presente un testamento, occorre allegarne una copia. A questi costi va poi aggiunta la parcella del notaio, nel caso si sia scelto di rivolgersi a lui. Quando invece è sufficiente una dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio si può redigerla su apposito modulo, o in alternativa su carta semplice, allegando una marca da bollo di 16 euro e riportando tutti i dati degli interessati.

  • Casa usufrutto L'usufrutto vitalizio è un diritto reale di godimento su cosa altrui. Il detentore di tale diritto (usufruttuario) può, per tutta la vita, godere del bene e farne propri i suoi frutti. Al nudo proprie...
  • Testamento Quando una persona muore, si apre la sua successione. Se le somme appartenute al defunto sono depositate presso una banca o su un conto postale, gli eredi avranno bisogno di un atto notorio per accede...
  • Stesura di un testamento olografo La successione di morte è regolata dal codice civile che disciplina tutto l'istituto giuridico nella sua interezza all'interno del Libro II. Dopo l'avvenuta morte del de cuius, gli eredi prendono il s...
  • casa imposta di successione L'imposta di successione è una tassa che colpisce il trasferimento della proprietà e di altri diritti sia su beni immobili che mobili (obbligazioni, gioielli, crediti), dopo la morte del titolare (il ...

Guida alle semplificazioni edilizie. CIL, SCIA, DIA e permesso di costruire. Aggiornato al Decreto del «Fare». Con CD-ROM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,89€
(Risparmi 5,11€)


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO