I piani di sicurezza

Che cosa sono i piani di sicurezza

I piani di sicurezza sono chiamati anche PSC (piani di sicurezza e di coordinamento) e rappresentano un documento obbligatorio per legge e fondamentale per l'apertura e la gestione di un cantiere edile. Infatti sono al vertice di tutta la piramide organizzativa, gerarchica e strutturale del cantiere. In base alle informazioni contenute nel documento vengono messe a punto le varie attività lavorative. Inoltre i piani di sicurezza servono alle aziende affidatarie ed esecutrici per redigere i POS. Si tratta del testo di riferimento per la sicurezza sul lavoro sia nei cantieri mobili che in quelli temporanei. Inoltre viene redatto per ogni intervento edile che preveda l'apertura di un cantiere. Infatti serve per effettuare una corretta valutazione dei rischi, così da conoscere quali misure preventive devono essere messe in atto e i compiti affidati a ogni figura professionale.
Piani di sicurezza in edilizia

Morto Stalin Se Ne Fa Un Altro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 0,47€)


Quando si devono stilare i piani di sicurezza

Progettare un intervento edile Nel caso di appalti edili i piani di sicurezza devono essere redatti prima della presentazione delle offerte oppure nel corso della fase di progettazione dell’opera. Infatti la loro presentazione fa parte della stessa gara d'appalto. Vengono stilati da un'apposita figura, che può essere il Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione o, più spesso, il Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione. Il Coordinatore per la sicurezza in esecuzione è demandato alla redazione dei piani di sicurezza in alcuni casi previsti dal Testo unico per l'edilizia. In genere si tratta di situazioni dove sono presenti più imprese esecutrici, che possono o meno lavorare in contemporanea. L'importanza dei piani di sicurezza riguarda soprattutto la valutazione dei rischi e la sicurezza sul posto di lavoro: per questo motivo il documento prescinde e anticipa l’esecuzione dell’opera. Infatti serve per pianificare l'aspetto della sicurezza fin dall'inizio.

  • Operai che lavorano in sicurezza I piani di sicurezza sono parte integrante del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (abbreviato in TUSL), di cui i requisiti minimi sono ben esplicati nell’allegato XV del Decreto Legislativo 81 del...
  • Valutazione rischi di un cantiere I piani di sicurezza, conosciuti anche con la sigla PSC, sono dei documenti che fanno parte integrante del contratto d’appalto e sono finalizzati a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la s...
  • Mattoni forati di diverse grandezze I mattoni vengono utilizzati per le costruzioni di qualsiasi tipologia di edificio o struttura. Essi hanno caratteristiche differenti in base alla loro destinazione. Sono formati principalmente da una...

Successioni mortis causa nella famiglia legittima e naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€
(Risparmi 2,1€)


Cosa deve indicare il piano di sicurezza

Come costruire un edificio Quando si presentano i piani di sicurezza è necessario indicare al loro interno alcuni elementi basilari secondo quanto stabilito dal Testo Unico. Innanzitutto si descrive l'opera da realizzare e devono essere indicati i vari soggetti con compiti di sicurezza. Inoltre bisogna indicare in maniera esplicita i nomi del coordinatore per la sicurezza, del responsabile dei lavori e del coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione. Dei piani di sicurezza fanno parte le valutazioni dei rischi del cantiere, dell'area e delle operazioni previste in fase di esecuzione. Quindi vanno indicate le procedure, i dispositivi di protezione e le misure preventive e protettive che si è deciso di adottare per ridurre al minimo i rischi concreti per i lavoratori e le persone che transitano nell'area del cantiere. Infine si indicano le misure di coordinamento tra le imprese e i lavoratori e il modo in cui sono organizzati i servizi antincendio e di pronto soccorso.


I piani di sicurezza: Organizzazione e gestione del cantiere

Piani sicurezza casa Un aspetto da non tralasciare all'interno dei piani di sicurezza è la descrizione dell’area di cantiere e della sua organizzazione. Bisogna indicare quali possono essere i fattori esterni che comportano rischi e come vengono attuate le norme per la sicurezza sul lavoro. Nel documento vengono descritte le modalità per la recinzione del cantiere (compresi le segnalazioni di sicurezza e gli accessi), la viabilità all'interno dell'area e l'organizzazione dei servizi igienico-assistenziali.Un aspetto molto importante riguarda la disposizione degli impianti di acqua, elettricità e gas, che devono essere isolati e protetti contro le scariche atmosferiche. Il cantiere deve poi essere suddiviso in micro-aree, ognuna delle quali deve indicare tutti i rischi possibili e ogni singola eventuale interferenza. Infine si stila un cronoprogramma dei lavori e si indicano nel dettaglio i costi relativi alla sicurezza.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO