Responsabile sicurezza cantiere

Il responsabile per la sicurezza sul cantiere: richiesto per legge

Il responsabile per la sicurezza sul cantiere è una figura fondamentale nell'organizzazione della vita edile, poiché il cantiere è un luogo di lavoro, e in particolare, il luogo di lavoro con il maggiore rischio e purtroppo un' alta incidenza di infortuni con esito invalidante o mortale. Va da sé che prevenzione, controllo e protezione sono soggetti a tutele di legge rigorose e puntuali. Il quadro normativo più completo in materia è rappresentato dal Decreto Legislativo n°106 /2009 che integra il Testo Unico e il precedente Decreto Legislativo, il n° 81 del 2008 sulla "Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro", a cui va aggiunto il Decreto Sviluppo n°70 del 2011 che ha introdotto l'autocertificazione per l'inizio dell'attività di cantiere. Mentre, sono indicate dalla circolare n. 3328/ 10.2.2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le norme per "una corretta gestione delle operazioni di fornitura del calcestruzzo nei cantieri temporanei e mobili, a garanzia di tutti i lavoratori coinvolti". Alcune delle modifiche apportate dal Decreto del 2009, in particolare, coniugano la sicurezza nei luoghi di lavoro, vigilanza, e tutela della salute del lavoratore.
corredo a tutela della sicurezza

Committente, responsabile lavori, RUP nei cantieri edili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,23€
(Risparmi 0,77€)


Il Piano di Sicurezza e Coordinamento si accompagna al progetto

Riunione informativa con gli addetti Il Decreto del 2009 dunque riordina la materia e dettaglia gli obblighi del datore di lavoro, che sia singolo committente, pubblico o privato, impresa affidataria o impresa esecutrice o anche impresa familiare con meno di 10 addetti. All'atto dell'organizzazione del cantiere edile, la legge impone che vengano individuate e predisposte una serie di pratiche per la prevenzione degli incidenti a seconda della specificità del cantiere, e individua le figure responsabili della loro attuazione nel rispetto delle norme vigenti. In primo luogo deve essere redatto, dal coordinatore nominato dal committente e in fase di progettazione, il Piano di Sicurezza e Coordinamento, che rappresenta un documento fondamentale e comprende tutte le procedure pianificate che saranno applicate per garantire la sicurezza sul cantiere, questo accompagna il fascicolo tecnico del cantiere. In questi due documenti vengono individuate le fasi del lavoro e le loro criticità, nonchè il responsabile per la sicurezza del cantiere. Questi collabora attivamente, già in fase di progettazione, alla pianificazione delle attività del cantiere, definendo le procedure di sicurezza durante le fasi di lavoro.

  • Scale per casa Molte abitazioni moderne ma anche edifici di vecchia data sono costruiti su più livelli. Spesso al piano terra o comunque al piano inferiore, viene collocata la zona giorno: studio, soggiorno, cucina ...
  • Progetto di una struttura con isolatori sismici Gli isolatori sismici consentono ad una struttura di non cadere nel caso in cui si verifichino delle scosse di terremoto. Sono particolarmente utilizzati in quei territori in cui si verificano più fre...
  • Splendido esempio di verde in casa Il verde in casa è un piacere per la vista, poiché arricchisce l'ambiente di un elemento naturale ed in più è un toccasana per lo spirito, in quanto regala sensazioni di tranquillità, senza sottovalut...
  • Coppia che pittura casa C'è chi ama rinnovare spesso il colore delle proprie pareti e chi non ha mai neppure contemplato di farlo. La verità è che non esiste una regola fissa: è impossibile stabilire a priori con quale caden...

TYTZSM Guanti Resistenti al Taglio Level 5, Comfort Stretch Fit, Durevole Power Grip Foam Nitrile, Passa Contatto Alimentare FDA, Sottile Lavabile in Lavatrice, Grigio Large 1 Paio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,74€


Responsabile sicurezza cantiere: I requisiti del Responsabile della sicurezza nel cantiere e le procedure

attrezzatura per cantiere Il Responsabile della sicurezza sul cantiere, ovvero l'addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) può essere più d'uno, nei grandi cantieri, o può coincidere con il committente, se questi possiede i requisiti e quando il cantiere non supera i trenta dipendenti. Per questa figura viene richiesta una formazione attestata da corsi e aggiornamenti specifici e da pregresse attività nel campo della prevenzione e protezione. La sua nomina viene segnalata alla ASL e alla direzione provinciale del Lavoro con allegato curriculum professionale. Insieme a progettisti e al committente egli deve lavorare all'individuazione e alla valutazione dei rischi. In relazione alle caratteristiche delle varie attività, specifiche per ogni cantiere, vengono decisi anche i programmi di formazione e informazione dei lavoratori, che nella prevenzione antinfortunistica hanno parte attiva e collaborativa. Le attività di prevenzione, nei cantieri con più di 15 addetti, vengono monitorate e rendicontate con riunioni periodiche a cui il Responsabile è tenuto a partecipare e dove i lavoratori vengono informati sulle procedure di gestione delle emergenze e sui comportamenti da tenere in caso di pericolo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO