Risparmio energetico caldaia

Risparmio enegetico caldaia a partire dal tipo

La prima cosa da fare, per non spendere più del dovuto, è scegliere la caldaia che soddisfa meglio le vostre esigenze. Esistono caldaie di tutti i tipi, che si differenziano per combustibile, classe di efficienza energetica (da una a quattro stelle), costo, consumo, luogo di installazione (interna o esterna), modalità (e frequenza) di manutenzione, produzione massiva di vapore all'ora, tipologia di focolare, tecnologia di scambio, PN (potenza nominale), tiraggio dell'aria, modalità di circolazione di calore e acqua, pressione massima e contenuto d'acqua per superficie. Per scegliere quale sia più adatta, bisogna capire a cosa vi servirà la caldaia (riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria o entrambi), per quanti ambienti e di quale dimensione e, non meno importante, dove la si vuole installare.
Esempio di caldaia dall'esterno

Tacker - Dispositivo di Montaggio (neugeraet) per i sistemi di riscaldamento a pavimento Tacker

Prezzo: in offerta su Amazon a: 116,24€


Come monitorare il consumo energetico della caldaia

Esperto di manutenzione caldaie Molte ditte che si occupano di assistenza, monitoraggio, riparazione e sostituzione delle caldaie offrono un servizio di monitoraggio del consumo energetico. Se la ditta riesce ad effettuare una manutenzione mirata e se si effettuano regolarmente i controlli (come quello sulle emissioni di anidride carbonica), si può risparmiare ulteriormente. Anche autonomamente è possibile moderare il consumo, tenendo la temperatura della casa non oltre i 20° C e, se possibile, regolando la temperatura per ogni stanza. In cucina, ad esempio, può scendere anche a 16° C, essendo un ambiente già riscaldato dalle attività che vi si svolgono. Un utile strumento per regolare la potenza del calorifero sono le valvole termostatiche, già obbligatorie - assieme ai contabilizzatori, per non incorrere in sanzioni - per i condomini che hanno il riscaldamento centralizzato.

  • Pannelli solari La sostenibilità ambientale è un concetto sviluppato negli ultimi anni, molto importante e legato all'ambiente in cui viviamo. Prevede l'utilizzo di energia pulita e di fonti rinnovabili al fine di in...
  • Stufa a legna in ghisa Le stufe a legna possono essere abbinate a un impianto di riscaldamento tradizionale oppure utilizzate come unica fonte di calore per tutta la casa.Per un corretto funzionamento è necessario che la st...
  • Impianto di illuminazione di interni L'utilizzo e la finalità sono senza dubbio due parametri di cui tener conto quando si devono scegliere le lampadine, ma una grossa importanza riveste anche il risparmio economico generato dalle stesse...
  • Stufa a legna con forno Le moderne stufe a legna con forno hanno una resa termica eccellente e possono essere adoperate per riscaldare una casa di piccole, medie e talvolta grandi dimensioni a seconda della grandezza della c...

Honeywell, Telecamera di Sicurezza Wi-Fi C2, Visione Grandangolare 145° e Notturna, HD 1080P, riconoscimento del pianto di un bambino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 119,99€
(Risparmi 40€)


Risparmio energetico caldaia: Evitare spese impreviste

Caldaia Un aspetto che si sottovaluta, quando si possiede una caldaia, è che le sue spese non si limitano all'acquisto, alla scelta del piano tariffario e alla regolazione della temperatura della casa. Tuttavia, vanno presi in considerazione anche i controlli periodici dell'elettrodomestico, di cui spesso ci si dimentica. Infatti, oltre ai seri rischi di incidenti domestici e per la salute che il mancato controllo della caldaia può provocare e che non vanno assolutamente sottovalutati, bisogna sapere che i controlli dell'efficienza funzionale e delle emissioni della caldaia sono obbligatori per legge (d.l. 192 del 2005). Per ovvi motivi, non vengono controllati i bollini ogni anno, ma vengono effettuati controlli a campione che, se risultano negativi, possono costarvi multe salate e quindi una spesa ulteriore inutile.



COMMENTI SULL' ARTICOLO