Ceramiche per esterni

Le ceramiche per esterni

Le ceramiche per esterni possono essere molto diverse tra loro per composizione, texture, colori e finiture, tuttavia presentano varie caratteristiche comuni. In primo luogo devono essere molto resistenti, così da poter durare a lungo anche se sottoposte all'azione degli agenti atmosferici, come la pioggia, il vento, la grandine e la neve. Al tempo stesso non si schiariscono a causa dei raggi ultravioletti del sole. Le ceramiche per esterni sono anche ingelive e antiscivolo: di conseguenza la loro superficie rimane perfettamente calpestabile anche se bagnata oppure se le temperature scendono sotto lo zero. Infine questi materiali si distinguono per non essere affatto porosi: di conseguenza non si macchiano perché non assorbono lo sporco. Si tratta di una caratteristica molto apprezzata perché, proprio a causa della loro destinazione d'uso, le ceramiche entrano facilmente in contatto con fango, sporcizia e residui vari.
Esempio di piastrelle in giardino

Go-At Topline M3XPEX0.75BI10 Cavo Treccia Seta per Impianti Elettrici Esterni, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,97€


Posare le ceramiche per esterni

Piastrelle in ceramica sul terrazzo Le ceramiche per esterni sono presenti in commercio in tanti elementi modulari di vari formati: in genere si impiegano le piastrelle, tuttavia sono usate anche le lastre, le mattonelle e le tessere per mosaico. In base alla destinazione d'uso cambiano anche gli elementi modulari ideali: ad esempio in giardino sono consigliate le lastre e le mattonelle, in quanto consentono di avere rivestimenti più compatti. Sui terrazzi, i balconi e le aree esterne come pazzi, gazebi, bordi piscina e lastricati solari sono usate per lo più le piastrelle. Nel caso che gli ambienti da rivestire siano di metratura ridotta, si consiglia di optare per grandi formati rettangolari, da posizionare per il senso della lunghezza: in questo modo si ha un effetto di dilatazione spaziale. Lo stesso avviene se le ceramiche per esterni hanno colori chiari che aumentano la luminosità totale.

  • collezione di pavimenti in ceramica La ceramica è un materiale che fin dall’antichità è conosciuto ed amato per la sua ricercatezza. Sceglierlo per i pavimenti denota dunque una precisa volontà di ottenere effetti raffinati ed eleganti....
  • Esempio di pavimento in finto legno Negli ultimi anni sono state molte le soluzioni innovative nel settore dell'interior design: una di queste prevede la realizzazione di pavimenti in finto legno adottando piastrelle in gres porcellanat...
  • Un esempio di pavimento artistico I pavimenti artistici devono necessariamente essere realizzati da esperti del settore che sono in grado di offrire lavori di livello altissimo in qualsiasi materiale si desideri. Ovviamente, ogni arti...
  • Rivestimento per terrazzo I rivestimenti per terrazzi devono rispettare le caratteristiche delle pavimentazioni da esterni: infatti, rispetto a quelle interne, sono antiscivolo e idrorepellenti. Al tempo stesso sono molto più ...

Soprammobile ceramica della famiglia dei gatti belli, stile moderno e creativo elementi decorativi ( 3 gatti ) - Magenesis®

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,95€


Le ceramiche per esterni: i vari materiali

Rivestimento esterno a mosaico Quando si parla di ceramiche per esterni bisogna tenere a mente che nel termine sono compresi un gran numero di materiali: accanto alla ceramica vera e propria (che può essere monocottura oppure bicottura), si trovano anche il gres, il gres porcellanato e il cotto. Il gres porcellanato si caratterizza per una lavorazione particolare, che fa assumere alla superficie trasparenza, levigatezza e un aspetto che ricorda quello della porcellana. Infatti lo strato esterno viene ricoperto da smalto, fissato al supporto tramite la cottura in forno ad alte temperature. Invece le ceramiche per esterni bicottura si caratterizzano, come si deduce dal nome, per due fasi di cottura in forno. La finitura può essere naturale, levigata oppure smaltata. Infine le ceramiche per esterni monocottura sono sottoposte a un'unica fase di cottura.


Ceramiche per esterni: Il cotto

cotto per esterni Tra le ceramiche per esterni riveste un ruolo particolare il cotto: si tratta di un materiale ceramico dal colore e dalla composizione particolari, spesso realizzato in modo artigianale. È necessario optare per elementi modulari piastrelle oppure mattonelle pensate appositamente per un uso esterno: in questo modo non sono porose, hanno una maggiore resistenza e non vengono danneggiate dal gelo e dagli sbalzi di temperatura. Al tempo stesso è bene sottoporre il cotto a un trattamento specifico per proteggerlo da macchie antiestetiche che, in caso contrario, penetrano in profondità nel materiale e ne rovinano la bellezza. In commercio vi sono tanti prodotti destinati a questo scopo e che consentono di ottenere buone prestazioni. In questo modo il rivestimento in cotto dura a lungo nel tempo e rimane inalterato; il trattamento va ripetuto nel corso del tempo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO