La credenza

Perché adottare una credenza nella propria casa

Adottare la credenza in casa significa avere un mobile funzionale, ben organizzato all'interno, che dona un fascino unico al contesto in cui viene inserito. In commercio si trovano tanti modelli diversi, che si distinguono per stile, forme e materiali. In questo modo si riesce sempre a trovare la soluzione più adatta per le proprie esigenze. La credenza alta si caratterizza per unire alla perfezione funzionalità e stile: si tratta di un mobile classico, utilizzato fin dai tempi più antichi. All'inizio veniva usata come funzionale complemento d’arredo per avere a portata di mano e riporre in maniera ordinata e veloce pentole e stoviglie. Al giorno d'oggi risulta il punto focale di una cucina arredata con eleganza e gusto. Ad esempio un modello dalle linee geometriche e in colori vivaci laccati è adatta a un ambiente contemporaneo. Invece una credenza alta in legno massello risulta molto più tradizionale e può inserirsi bene in contesti shabby chic, classici o ispirati al movimento dell’arte povera.
Esempio di credenza alta

Mercers Furniture Panama - Credenza bassa a 2 ante e 2 cassetti, in pino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 95,89€


Le caratteristiche delle credenze in stile shabby chic

Proprio per le caratteristiche stesse della cucina è fondamentale scegliere con grande cura e attenzione la credenza alta da inserire nel contesto. Infatti questo complemento d’arredo deve essere semplice, elegante e di gusto. Per dare all'ambiente un tocco romantico e senza tempo si consiglia di optare per un mobile alto in stile shabby chic. Questa credenza si caratterizza per essere in legno bianco decapato e per avere piacevoli forme tondeggianti. Per un risultato ancora più elegante e di classe è bene giocare sui dettagli, come i motivi floreali dipinti a mano sulla superficie del legno oppure i piccoli e discreti intarsi in stile provenzale. Il risultato finale viene reso ancora più decorato e prezioso grazie agli accessori abbinati, come le tovaglie in lino e i piatti in porcellana. Si può anche movimentare l'effetto giocando con volumi e proporzioni. La scelta ideale è una credenza alta con base a cassettoni e la parte superiore a parete con vetrine. In basso si ripongono posate e tovagliette, mentre in alto veni servizi di cristallo e di ceramica.

  • Esempio di credenze cucina Le credenze cucina consentono di dare un tocco rustico e romantico sia alla stanza che all'intera casa. I risultati sono molto eleganti e si caratterizzano per essere veramente unici. Le credenze adot...
  • Mobili classici per il soggiorno Se si desidera arredare il proprio soggiorno o il salotto con dei mobili classici, lo stile adottato sarà sicuramente sfarzoso e raffinato. I mobili classici sono perlopiù costruiti in legno massello,...
  • Mobile in legno per il soggiorno I mobili in legno vengono realizzati con numerose essenze e fra le più comuni ci sono sicuramente il castagno, l'abete, il ciliegio e il faggio. Arredare la propria casa con mobili in legno significa ...
  • Arredamento in stile liberty Lo stile liberty è la definizione data in Italia all'art noveau, un movimento sia filosofico che artistico e di arredo che si sviluppò tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento in Europa. Il...

Rebecca srl Mobile Cucina Credenza 4 Cassetti 2 Ante Bianco Grigio Beige Shabby Cucina Salotto (Cod. RE4479)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,95€


Come creare una credenza shabby chic

Arredare casa con la credenza Volendo è possibile realizzare da soli una credenza shabby chic partendo da un mobile che già si ha in casa. Questo stile d'arredo, infatti, è uno tra i più amati e diffusi negli ultimi anni. Basta avere una credenza alta in legno per trasformarla in pochissimo tempo in un mobile stile shabby. Innanzitutto bisogna tenere a mente che servono alcuni strumenti come la carta vetrata e lo spray fissante. Per cartavetrare la superficie ed eliminare eventuali imperfezioni è possibile usare diversi tipi di prodotti a grana fine oppure spessa. Si consiglia di impiegare quelli che non sono troppo aggressivi. A questo punto, una volta preparata la superficie, si stende una mano di vernice chiara. Sono meglio i prodotti più liquidi perché si stendono con maggiore facilità. Se si vuole una nuance più decisa, si deve passare una seconda mano. Una volta asciutta la pittura si applica lo spray fissante, così da far apparire sempre brillante il colore e proteggere la credenza da eventuali urti.


Che cos'è la credenza in arte povera

Esempio di credenza bassa La credenza in arte povera si caratterizza per essere un arredo dall'aspetto estetico volutamente non impeccabile ma di qualità. In questo modo riesce a dare un'impronta peculiare all'arredamento e allo stile di una casa. Infatti il mobile dona un tocco vintage alla stanza al cui interno viene inserito. Alcune volte viene ristrutturata, ma nella maggior parte dei casi viene lasciata così com’è, in modo da presentare ammaccature e graffi che ne fanno un pezzo unico. Il suo punto di forza è una semplicità quasi minimalista. Infatti la credenza in arte povera presenta sempre linee classiche, eleganti, tradizionali e pulite. Il mobile è molto solido e robusto perché fatto in legno massiccio: si può scegliere tra varie essenze, come il tiglio, il rovere, il faggio e il noce. Di conseguenza dura a lungo negli anni.


Come curare e abbinare una credenza in legno

La credenza in arte povera è sempre in legno: nella maggior parte dei casi la superficie è al naturale, ma alcune volte si può applicare una vernice trasparente lucida oppure opaca. In questo modo non si coprono completamente le sfumature e le venature del legno. Questo complemento d'arredo è sempre elegante proprio per la sua aria vissuta e per la storia che racconta. Di conseguenza la credenza in arte povera deve essere semplicemente pulita con detergenti per il legno oppure con un piumino per la polvere. Infatti una manutenzione che elimini eventuali ammaccature o graffi è sconsigliata perché l'arredo perderebbe il suo fascino. La credenza può essere collocata in vari ambienti, ad esempio la cucina, il corridoio, la sala da pranzo, la camera da letto e il soggiorno. In genere viene abbinata a mobili rustici oppure essere l'unico elemento in questo stile della stanza. Di conseguenza viene messa ulteriormente in risalto.


La credenza: Che cosa sono le credenze moderne

Volendo è possibile optare per una credenza bassa per arredare la propria casa, inserendola nell'ingresso, nella cucina, nel soggiorno, nella camera da letto oppure persino nel bagno. La scelta dipende sempre dallo stile dell'abitazione e dallo spazio a disposizione, così da integrare perfettamente il complemento. Ad esempio la credenza bassa in stile contemporaneo si caratterizza per avere linee nette e geometriche e per avere un rivestimento in acciaio oppure in altri metalli o in materiali inediti come la vetroresina e la plastica. Viene abbinata a sculture e soprammobili moderni e ha colori decisi, come il turchese, il rosso, il giallo e il bianco e nero. Invece le soluzioni in stile etnico sono in legno esotico dalle sfumature beige, testa di moro e nocciola. Sono complementi ideali per la camera da letto e hanno dettagli in bronzo. Infine la credenza in stile scandinavo è bianca, in toni tenui oppure in legno grezzo chiaro. Possiede linee semplici e pulite e si abbina a pochi soprammobili davvero essenziali.



COMMENTI SULL' ARTICOLO