Legno duro

Cos'è il legno duro e quali le sue essenze

Gli alberi si dividono in specie a legno duro e a legno tenero: questa classificazione avviene indipendentemente dalle caratteristiche dell’essenza e dalla sua resistenza. Sono numerose le varietà che consentono di ottenere legno duro, utilizzato in vari contesti e destinazioni d’uso. Gli alberi a legno duro più comuni sono il rovere, il pioppo, il noce e il frassino. Tra le specie più apprezzate c’è l’ontano, appartenente al genere Alnus e diffuso sia nel continente asiatico che in quello americano. Gli ontani hanno foglie semplici, ovali, di un bel colore verde brillante e dentate. I rami non adulti degli alberi sono ricoperti da una sottile peluria e i fiori, raggruppati in infiorescenze, compaiono molto in anticipo sulle foglie. In Italia sono molto diffusi l’ontano verde, l’ontano bianco, l’ontano nero e l’ontano napoletano. Il legno duro di ontano è estremamente apprezzato nel settore della liuteria elettrica per realizzare la struttura delle chitarre e corpi parzialmente cavi. In passato era molto diffuso nella produzione di secchi e tinozze perché resistente all'umidità.
Pianta a legno duro

Hermann Sachse Olio per legno, incolore, per interni, 1 litro di olio duro naturale per mobili, cura del legno, porte, scale, tavolo, parquet, pavimento, in legno di faggio, rovere selvatico, pino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,45€


Quali sono le caratteristiche degli alberi di pioppo

Filare di alberi di pioppo I pioppi sono rappresentati da specie arboree d'alto fusto con crescita rapida e dal legno duro, che viene molto apprezzato anche nell'industria cartaria. Queste piante hanno una ramificazione abbondante e in genere i rami giovani presentano gemme glabre e vischiose. Le foglie, caduche, picciolate, alterne e di forma variabile, sono spesso romboidali oppure ovate e disposte a spirale. Il margine è finemente dentato o lobato e la pagina inferiore può essere ricoperta da una fitta lanugine oppure da una leggera peluria a seconda della specie. Questi alberi a legno duro possono superare i 30 metri di altezza e i 2,5 metri di diametro. La corteccia degli esemplari giovani va dal verdastro al bianco al grigio scuro ed è perfettamente liscia; invecchiando, invece, diventa fessurata e rugosa. Il pioppo riveste un ruolo notevole nell'arboricoltura da legno in quanto serve per fabbricare fogli e pannelli di compensato, fiammiferi e cassette da imballaggio. Inoltre si tratta di una pianta molto ornamentale.

  • Pavimento legno ciliegio Il ciliegio è uno degli alberi da frutto il cui legno viene usato maggiormente nell'ambito della falegnameria d'interni. Questo tipo di legname è sempre stato impiegato per la realizzazione di stupend...
  • Assi legno wenge Il legno wenge è ovunque apprezzato per le sue affascinanti tonalità, in grado di conferire all'ambiente un aspetto originale e raffinato: solitamente scuro, può essere contraddistinto da striature br...
  • Camera letto frassino Un primo vantaggio del legno frassino è di carattere economico; è infatti possibile acquistarlo a dei costi davvero convenienti, generalmente compresi tra i 250€/m³ e i 300€/m³. Tra le principali qual...
  • Ambiente legno Il mix di materiali che compone il legno composito permette di ottenere una notevole resistenza e qualità, che di conseguenza aumentano la bellezza e il comfort degli ambienti dove è installato. La su...

Rustins - Olio per taglieri asciuga rapido 250 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


Quali sono le caratteristiche degli alberi di acero

Albero di acero in autunno Specie a legno duro sono quelle comprese nel genere Acer: si tratta di quasi 150 varietà più o meno simili tra loro. Distribuite esclusivamente nell'emisfero settentrionale e soprattutto nelle regioni temperate, sono essenze fondamentali per la realizzazione dei boschi misti assieme ad olmi, pioppi, pini ed abeti. Hanno foglie opposte quasi sempre caduche e semplici, ma a volte anche composte; nel primo caso hanno la caratteristica forma palmata che distingue immediatamente la specie. Tra le specie a foglia composta si ricorda l’Acer negundo, diffuso in tutta l'America Settentrionale e in molti Paesi dell’Europa, dove è molto apprezzato per il valore ornamentale della sua chioma. Infatti si trovano numerose varietà a fogliame variamente screziato in bianco, giallo o verde. Oltre che per il loro grande valore ornamentale gli aceri sono rilevanti dal punto di vista economico. Infatti le varietà facenti parte della categoria hard maple forniscono un legname pregiato. Tra questi si ricordano soprattutto le specie americane. Viene usato soprattutto per la costruzione di strumenti musicali, come i manici di strumenti ad arco e di chitarra elettrica e i tamburi.


Legno duro: Caratteristiche della betulla

Boschetto betulla Le betulle fanno parte del genere Betula e sono presenti in una cinquantina di specie, caducifoglie e tipiche delle zone fredde o temperato-fredde dell'emisfero boreale. Questi alberi si caratterizzano per un fusto diritto e snello, ricoperto da una corteccia biancastra e liscia che con il passare del tempo assume un aspetto screpolato. La chioma, rada e leggera, è molto elegante: le foglie sono finemente dentate, più o meno romboidali, glabre e con un lungo picciolo. Nonostante l’aspetto delicato, le betulle appartengono alla categoria delle specie a legno duro. Infatti sono alberi molto resistenti alle basse temperature e all’acidità del terreno. In Italia crescono frequentemente sia allo stato spontaneo che coltivate in luoghi freschi. Le betulle sono piante ornamentali proprio per la bellezza del fusto e del fogliame; inoltre sono molto apprezzate per consolidare il terreno. Questo legno duro viene impiegato nell'industria del mobile con buoni risultati.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO