Lucidare il legno

Lucidare il legno

Lucidare il legno deve diventare un'attività frequente perché serve per ridare vita ai mobili spenti o per proteggerli. Ci sono dei rimedi naturali come la cera d’api, oppure trattamenti antichi ed efficaci come quello in cui si usa una noce. Con questo ultimo accorgimento il mobile di legno apparirà molto più lucido, basta togliere il guscio ad una noce ed usare la parte interna da passare sulla superficie di legno. L'olio della noce renderà più vivo e lucido il mobile ed è un procedimento utile anche nel caso in cui ci siano piccoli segni o graffi. Ma in commercio esistono tanti prodotti da usare per lucidare il legno come quelli per il restauro oppure gli spray che fanno apparire lucido il legno solo per qualche giorno essendo dei detergenti con pochissima cera d’api. Infatti i prodotti migliori per lucidare il legno sono quelli a base di cera naturale e non a base di detergente.
Pulire e lucidare il legno

Novecento Y918 Cera d'Api, Neutro, 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,53€


Lucidare il legno in modo naturale

Prima e dopo la lucidatura La cera di carnauba si ottiene dalla Copernicia prunifera che in parole povere è la palma ed è uno dei metodi naturali per lucidare il legno. Con la cera di carnauba si lucida quasi ogni cosa, anche gli alimenti; ma quando si deve lucidare il legno viene di solito unita alla cera d’api. Anche la trementina non è da scartare essendo un prodotto oleoso estratto da conifere come il pino, il larice o l'abete. Infatti la trementina crea una protezione e una lucidatura unica. Ma per lucidare al meglio ecco la famosa cera d'api o la gommalacca, che sono i rimedi naturali per eccellenza. La gommalacca non è altro che la secrezione di un insetto che vive nelle foreste della Thailandia. Questa gommalacca naturale è malleabile e sembra una termoplastica. Comunque sia il mobile va pulito per bene con la polvere di pomice prima di iniziare la lucidatura.

  • Gommalacca per lucidare mobili La gommalacca è un materiale formato dalla secrezione di un insetto appartenente ai Kerria Lacca che attualmente vive nelle foreste di Assam e Thailandia. Per la precisione la gommalacca è ottenuta da...
  • Mobile in legno per il soggiorno I mobili in legno vengono realizzati con numerose essenze e fra le più comuni ci sono sicuramente il castagno, l'abete, il ciliegio e il faggio. Arredare la propria casa con mobili in legno significa ...
  • Armadio dispensa da cucina a muro Ne ha fatta di strada, l'armadio dispensa da cucina, da quando era progettato nella tipica forma angolare, nata per ottimizzare gli spazi e riempire i "cantoni" non sfruttati della zona giorno. Propri...
  • Casa mobile rustica Costruzioni modulari su ruote, le case mobili partono da dimensioni minime di 18 mq per raggiungere anche grandi dimensioni nelle case mobili più lussuose. La loro principale caratteristica è quella d...

SunTop Dischi Di Carta, Dischi Abrasivi, 60 Pezzi Kit di Carta Abrasivi, diametro: 76 mm per levigatrice, grana da 10 × 100, 240, 600, 800, 1000, 2000

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,19€


Come lucidare il legno

Come lucidare il legno La pasta migliore per lucidare i mobili è la cera d’api protettiva per legno e mobili, come già detto prima; ma è bene sapere che la stessa è composta da cera d'api, carnauba e trementina, per dare al legno quella rifinitura lucida e satinata che tutti prediligono. Quindi, per applicare al meglio la cera è bene stendere una pellicola sui mobili come protezione, in seguito la superficie arriverà ad essere liscia ed impermeabile. Lasciare lo strato di cera in asciugatura e solo dopo usare un panno per lucidare con movimenti costanti e circolari al fine di ottenere un risultato omogeneo. Per la finitura più lucida invece si passa uno strato di cera più abbondante e per il tempo di asciugatura si arriva ad aspettare anche dieci ore. In seguito si usa delicatamente una matassina di acciaio ultrafine e per ultimo un panno morbido. La gommalacca invece va stesa sul mobile con un pennello oppure con un tampone.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO