Spugna naturale

Conosciamo meglio la spugna naturale

La spugna naturale è un animale di origine marina. Ne esistono oltre 9000 specie, ma quella più conosciuta ed utilizzata sia per il fai da te che per altri scopi, appartiene alla classe Demospongiae. Le spugne appartenenti a questa classe, infatti, hanno uno scheletro formato da collagene organico intrecciato che crea una struttura proteica in grado di sopravvivere anche al di fuori dell’acqua. Dal classico colore giallo paglierino, la spugna naturale si acquista ormai ovunque: dal supermercato alla farmacia, dai negozi di fai da te ai mercatini di prodotti naturali. Per qualsiasi utilizzo venga impiegata, la spugna naturale deve essere bagnata preventivamente con dell’acqua corrente tiepida. Al termine di ogni utilizzo, invece, deve essere nuovamente sciacquata, strizzata per bene ed infine lasciata asciugare in luogo areato. Ricordate infine che questo tipo di spugna può anche essere sterilizzata, semplicemente immergendola in acqua ed aggiungendo un cucchiaino di disinfettante antibatterico: attendete un'ora ed infine risciacquate.
Spugna naturale

Chicco 00062179400000 - Igiene e benessere, Spugna marina, 100% naturale, 0 + mesi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,99€
(Risparmi 5,18€)


Utilizzare la spugna naturale nel fai da te

Esempio spugnatura La spugna naturale è solitamente impiegata nell’ambito della pittura per creare il sempre più utilizzato effetto spugnatura, così chiamato proprio perché realizzato con l’aiuto della spugna. In realtà solo la spugna naturale permette di creare le spugnature, grazie alla presenza di alveoli particolari che le altre spugne in commercio non possiedono. La tecnica della spugnatura prevede l’accostamento di due colori. Si potrà scegliere sia tra due colori contrastanti, sia tra due colori della stessa gamma, ma di tonalità diversa. Il primo colore, di norma quello più chiaro tra i due, dovrà essere steso in modo uniforme sulla parete da decorare. Per la stesura scegliete il metodo che preferite, o a rullo o a pennello. Quando la prima mano di colore sarà asciutta, si potrà procedere con la spugnatura. Bagnate quindi la spugna, strizzatela per bene ed intingetela leggermente nel secondo colore scelto. Fatto ciò cominciate a picchiettare la parete fino a quando la spugna non sarà scarica, ovvero fino a quando non lascerà più segni sul muro. Ripetete quindi il procedimento. Potrete realizzare un motivo più fitto o più rado a seconda delle vostre preferenze.

  • Operazione spugnatura pareti Quando si decide di rimettere a nuovo una stanza, è possibile prendere in considerazione la possibilità di darle un tocco speciale attraverso la spugnatura pareti. Indicata per ogni ambiente della cas...
  • caricabatterie per auto Il caricabatterie auto è un congegno che non dovrebbe mai mancare negli attrezzi di qualunque meccanico fai da te. Si tratta infatti di uno strumento estremamente utile, dato che permette di ricaricar...
  • Scala a chiocciola Nella realizzazione di una scala classica in muratura, la profondità di ciascun gradino, ossia la pedata, e la sua altezza, detta alzata, sono già definite. La pedata deve misurare 33 cm mentre l’alza...
  • Pavimentazioni per esterni con motivi geometrici I pavimenti per esterni sono studiati per essere resistenti e soprattutto belli da vedere e funzionali. Essi hanno come primo obiettivo quello di rispondere a determinati requisiti. Innanzitutto devon...

CROLL & DENECKE P140 - Spugna naturale dal Mar Mediterraneo, qualità premium, 14 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,2€


Spugna naturale: Usi alternativi

Applicare smalto La spugna naturale trova largo impiego anche nel campo della cosmesi e della bellezza. Molto impiegata soprattutto nella cura dei bambini, grazie alla sua piacevole morbidezza, è ideale per il bagnetto dei neonati in quanto non rischia di graffiare o irritare la pelle. Gli adulti, invece, possono utilizzarla anche per applicare sul corpo oli vegetali puri per il massaggio o saponi, avendo però l'accortezza di scegliere sempre varianti naturali. In casa, invece, la spugna naturale può essere impiegata per il lavaggio delle stoviglie, sempre però prestando attenzione ad utilizzare detergenti naturali. L’unico inconveniente riscontrabile è che trattandosi di una sostanza di origine organica, la struttura della spugna tende a rompersi facilmente, rendendo più difficile il suo utilizzo. Questo comporterà solamente un costante ricambio delle spugne naturali da tenere in casa.



COMMENTI SULL' ARTICOLO