Avviatore di emergenza

Avviatore di emergenza per soccorso fai da te

Un avviatore di emergenza anche detto booster è un apparecchio utilizzato come motore di emergenza che viene adoperato a necessità immediata per permettere ad un'automobile o un altro mezzo di locomozione di funzionare anche in caso di anomalia motore. In questi momenti, anche se è consigliabile rivolgersi agli esperti del settore - per evitare inconvenienti - l'acquisto di un avviatore di emergenza potrebbe farti diventare un meccanico fai da te. L'acquisto di un avviatore di emergenza può avvenire in qualsiasi negozio di ferramenta o articoli per la casa o ancora, per restare in ambito fai da te, può essere acquistato comodamente online a partire da 50 euro. Anche se, va detto, che i costi sono variabili in quanto il prezzo dipende dall'entità della tensione elettrica che condizionerà la durata e la funzionalità dell'avviatore di emergenza. Un booster può essere utilizzato anche in ambiti diversi da quello automobilistico come quello domestico e nel tempo libero. Il suo utilizzo primario, infatti, è quello di avviatore per batterie auto, ma, con apposito convertitore può alimentare qualsiasi tipo di elettrodomestico.
avviatore di emergenza

UTRAI Avviatore di Emergenza Jump Starter 22000 mAh, 2000A Avviatore Portatile per Motore Benzina Fino a7L e Diesel 6L,12V Jump Starter,Torcia a LED, con Doppie Porte USB Una Porta di Ricarica Veloce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 93,99€


Come usare l'avviatore di emergenza

avviatore di emergenza pronto all'uso Un avviatore di emergenza permette di riavviare nell'immediato il motore del tuo veicolo quando per motivi di poca rilevanza ti lascia a piedi. Spesso e volentieri per aver spento l'auto lasciandola con i fari accesi o con la radio a tutto volume abbiamo dovuto scomodare amici e parenti in piena notte. Chi, invece, ha scelto nel suo piccolo di essere un meccanico fai da te e si è procurato un avviatore di emergenza può risolvere da solo l'inconveniente. Entrando nel dettaglio, il booster è composto da due pinze, una di colore rosso e l'altra di un colore scuro solitamente blu o nero. Per avviare il motore, è necessario collegare le pinze di colore rosso alla batteria in corrispondenza del segno + e quelle scure al segno - oppure al telaio dell'auto. In seguito, girando la chiave d'avviamento l'auto si accenderà.

  • Controllo dell'auto da parte di un professionista Il controllo dell’auto va effettuato in maniera periodica per avere un mezzo sicuro e funzionale. Se si intende fare un viaggio questo va eseguito prima della partenza. Il controllo comprende i livell...
  • Catene da neve montate su pneumatico Durante il periodo invernale montare le catene da neve o i pneumatici invernali è fondamentale ma soprattutto obbligatorio per chi vive in zone di montagna o nelle città nevose. Quando si acquistano l...
  • cambiare liquido raffreddamento La sostituzione liquido raffreddamento del motore si effettua periodicamente in base alle indicazioni della casa automobilistica. La vettura deve essere su una strada in pianura, a motore spento e fre...
  • smontaggio gomme per bilanciatura La bilanciatura delle gomme va effettuata perché, in una ruota, la distribuzione della massa intorno al suo asse di rotazione non è uniforme. Questo avviene poiché col tempo le gomme e i cerchi si usu...

TACKLIFE T6 Avviatore di Emergenza - 18000 mAh, 800A Avviatore Portatile per Motore Benzina Fino a 6.2L e Diesel 5.0L,12V Jump Starter,Torcia a LED, con Doppie Porte USB(Una Porta di Ricarica Veloce)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,49€
(Risparmi 20,5€)


Consigli

booster avviatore d'emergenza In definitiva, dopo aver visto come funziona un avviatore di emergenza, si può affermare che si tratta di uno strumento comodo e facile che vale la pena procurarsi proprio perchè può essere utilizzato da tutti. Ovviamente, come ogni strumento ha dei piccoli accorgimenti da tenere a mente. Ad esempio, è obbligatorio rispettare il segno di carica della batteria, pertanto, collegare le pinze nei punti indicati nel manuale contenente le istruzioni altrimenti si potrebbe creare l'effetto contrario e anzichè riavviare il motore si potrebbe addirittura rovinarlo. Inoltre, dopo aver acceso il veicolo, quando si tolgono le pinze bisogna fare molta attenzione a non farle toccare tra loro. Infine, l'avviatore di emergenza si utilizza soltanto se carico quindi è indisponsabile averlo sempre a portata di mano, ma carico. Il booster si carica in diversi modi: lasciandolo collegato per altri cinque minuti dopo aver avviato il motore, collegandolo all'accendisigari, almeno per tre ore, quando l'auto è in movimento e, a casa, collegandolo alla presa elettrica per almeno otto ore. In ogni caso, una volta carico, l'avviatore di emergenza si blocca automaticamente anche senza scollegare il cavo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO