Come eliminare la muffa

Perché è necessario eliminare la muffa

Eliminare la muffa è un'operazione fondamentale per preservare il comfort abitativo, la salute delle strutture architettoniche e delle persone che vivono in questi ambienti. Infatti le macchie lasciate dalla muffa non solo sono antiestetiche, ma rilasciano continuamente spore che causano infezioni e reazioni allergiche. La muffa è provocata da un fungo pluricellulare che danneggia l'organismo umano e che si sviluppa velocemente in presenza di umidità. Per questo, prima di esaminare come eliminare la muffa, è necessario mettere in pratica una prevenzione adeguata, così da eliminare il rischio della sua comparsa. In primo luogo si consiglia di aggiungere all’idropittura traspirante con cui dipingere le pareti dell’additivo antimuffa, seguendo le dosi riportate sull'etichetta del prodotto. È necessario stendere la miscela con un rullo o una pennellessa; i risultati sono migliori se si danno due mani. Inoltre bisogna tenere a mente che problema delle muffe e più sentito nelle case datate e umide.
Come togliere la muffa

Pulitore a Vapore Portatile, Pulitori a Vapore Portatili Multiuso con 9 Accessori per Rimuovere Macchie, Moquette, Tende, Seggiolini Auto, Cucina, Cimici, Pavimento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,99€
(Risparmi 25€)


Come eliminare la muffa: la prevenzione

Muri attaccati da muffa La prevenzione è una fase importante per evitare la comparsa delle muffe: in primo luogo è necessario valutare il tasso di umidità dell'ambiente e la sua ventilazione. Se l'umidità è eccessiva o se la stanza non è ventilata, le muffe compaiono rapidamente sia sulle pareti e sul soffitto che sui tappeti e sui mobili. Per sapere come eliminare la muffa ed evitare che si sviluppi è necessario seguire alcuni semplici accorgimenti: per prima cosa non si devono fare asciugare i panni in casa e non si adottano armadi ingombranti oppure molte piante negli ambienti interni. In secondo luogo bisogna far arieggiare le stanze nelle giornate di sole, installare in cucina una cappa di aspirazione e in bagno una ventola da tenere in funzione circa 15 minuti dopo aver fatto la doccia o aver finito di lavarsi. Infine necessario stendere pitture a calce sulle pareti e non prodotti vinilici.

  • Danni da umidità su parete L'umidità è, per definizione, la quantità di vapore acqueo presente nell'atmosfera che, se presente in eccesso rispetto alle molecole di aria, può appesantire l'ambiente creando problematiche struttur...
  • eliminare muffa pareti Muffa sulle pareti come fare: ci sono diversi modi per provare a sbarazzarsi della muffa sulle pareti, i primi due metodi che proponiamo utilizzano ingredienti che abbiamo un po' tutti a casa. Il più ...
  • Pittura antimuffa bianca La pittura antimuffa è l'ideale per tinteggiare le pareti della propria abitazione: essa, infatti, è in grado di contrastare l'umidità con le sue particolari proprietà isolanti, prevenendo quindi la f...
  • Deumidificatore elettrico Il deumidificatore è un accessorio che consente di rimuovere l'umidità dall'aria. Generalmente si utilizza in casa, o in ambienti simili, in quanto le possibilità di rimuovere l'umidità sono relative:...

Deumidificatore, Houzetek Deumidificatore d'Aria Mini Compatto e Portatile 500ml da Tavolo Silenzioso per Aria Umida Contro Umidità, Auto-Spegna,Muffa Umidità nella Casa Cucina Camera da Letto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


Come eliminare la muffa: i prodotti

Prodotti per eliminare la muffa Se si vuole sapere come eliminare la muffa una volta comparsa, bisogna tenere a mente che si possono usare soluzioni naturali oppure prodotti spray appositi, da impiegare secondo le modalità riportate sulla confezione. Una miscela antimuffa fai da te, invece, si può preparare diluendo 3 cucchiai di sale fino e 3 cucchiai di bicarbonato di sodio in un litro d'acqua e mescolando bene. Quindi si aggiungono 3 cucchiai di acqua ossigenata (prodotto da 30/40 volumi) e si agita bene: per questo è necessario preparare la miscela in una bottiglia oppure in un flacone. Il prodotto va spruzzato sulla parete e strofinato con uno spazzolino oppure un panno. Dopo un periodo di riposo di 10 minuti si risciacqua il muro. È anche possibile eliminare le macchie di muffa spruzzando l'area interessata con della candeggina senza strofinare e facendo arieggiare per almeno due ore la stanza.


Come eliminare la muffa dalle piante

Pianta attaccata da muffa Anche le piante possono essere attaccate dalla muffa, che può assumere forme diverse. Come eliminare la muffa dipende quindi dalla tipologia: ad esempio la fumaggine è una muffa nera che non attacca direttamente le foglie. Tuttavia è sgradevole a vedersi e ostacola la fotosintesi, quindi la respirazione della pianta. È un indizio di attacco da parte di insetti che succhiano la linfa. Bisogna intervenire subito, lavare via la muffa con un panno soffice inzuppato di acqua saponata e poi spruzzare le foglie con acqua pura. La cosiddetta muffa grigia è un fungo, conosciuto con il nome di Botrytis: copre le foglie, i fusti o i fiori con una patina di color grigio e lanuginosa. Ogni pianta che abbia foglie e fusti delicati è soggetta all'attacco. Si hanno maggiori probabilità di sviluppo quando l'ambiente è molto umido. Infatti è causata da una vaporizzazione troppo abbondante e dalle gocce d'acqua sul fogliame. Per eliminare la muffa bisogna tagliare via le parti malate. Per prevenire ulteriori attacchi, si usa un fungicida specifico.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO