Il trasloco

Il trasloco

Per svolgere il trasloco nel migliore dei modi occorre innanzitutto decidere diverse scelte in tema di arredamento e posizionamento dei mobili stessi oltre alle chiusure e aperture delle varie utenze, cambiamenti di indirizzo e scelta dell'impresa di traslochi se si opta per questa soluzione. In effetti, il trasloco potrebbe essere effettuato anche senza l'ausilio di personale e professionisti quando la mole di oggetti da spostare è minima o quando si dispone di manodopera a livello familiare. Comunque sia, il trasloco è sempre un momento abbastanza impegnativo nella vita di una persona. Infatti traslocare non significa soltanto cambiare casa, ma anche modificare certe abitudini, e a volte significa anche cambiare il clima o semplicemente i vicini di pianerottolo. Tutto dipende dalla zona scelta dove abitare e dal grado di adattabilità di ognuno di noi.
Decisioni da prendere per il trasloco

Il trasloco. Una complicata storia semplice

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,05€
(Risparmi 1,95€)


Operazioni preliminari per effettuare il trasloco

Operazioni preliminari Per iniziare il trasloco occorre avere almeno il possesso se non la proprietà totale dell'immobile oggetto del trasloco. E dopo aver aperto le utenze principali e quindi l'acqua, luce e il gas bisogna decidere quali mobili buttare via e quali tenere oltre a quelli che saranno da acquistare al fine di completare l'arredamento nella nuova casa. Altre volte invece succede che il trasloco si riduce al solo trasferimento delle cose personali come per esempio: lenzuola, vestiti, tovaglie e qualche soprammobile, televisori e così via. Questo succede di solito quando si preferisce o si deve traslocare in una dimora in affitto che risulta essere a breve termine e senza la certezza di una permanenza duratura. Altra operazione preliminare importantissima sarà la visita di una o più imprese di traslochi presso l'abitazione per la valutazione dell'operazione e il preventivo finale.

  • Organizzare un trasloco Per organizzare un trasloco occorrono, prima ancora di scatole, scatoloni e nastro adesivo, ordine e metodo. Infatti per stipare tutti gli oggetti che si hanno in casa nelle scatole di cartone è neces...
  • Trasloco pianoforte È arrivato il momento di traslocare ed il solo pensiero di dover affidare il tuo amato e caro strumento nelle mani di uno sconosciuto ti fa rabbrividire. Esistono persone altamente qualificate addette...
  • Tessuto damasco sui toni dell'oro Il tessuto damasco è generalmente lavorato attraverso dei telai particolari intrecciando i vari fili per ottenere così le varie figure e i motivi. Generalmente le fantasie più utilizzate sono quelle f...

Casa Vivente - Targhetta in Ardesia Naturale con Incisione - Qui Abita la Famiglia… - Personalizzata con [Cognome] e [Nomi] - Targa da Appendere - Idee Regalo per Natale - Regalo per Il Trasloco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,95€
(Risparmi 5€)


Altre operazioni preliminari

Scatoloni Prima di iniziare il trasloco vero e proprio, se si opta per l'aiuto della azienda di traslochi, si devono aspettare presso il proprio domicilio tutti i cartoni e le vasche necessarie per contenere gli oggetti da trasferire. Intanto sarà necessario disegnare sulla fotocopia della planimetria del nuovo appartamento come andranno disposti i mobili. Inoltre bisogna recarsi presso un negozio di arredo se sarà necessario acquistarne dei nuovi, magari su misura o particolari e originali nella fattura. Nel frattempo si può iniziare ad incartare tutte le stoviglie, tazze, tazzine, soprammobili e oggetti vari utilizzando dei semplici fogli di giornale. Si toglieranno le tende appese alle finestre e si puliranno i vetri e le piastrelle della cucina e del bagno per essere pronti nel momento del trasloco.


Inizio del trasloco

Trasferimento dei mobili Dopo qualche giorno l'azienda di traslochi ci porterà i cartoni con i quali iniziare ad inscatolare tutti gli oggetti di casa che andranno portati nella nuova abitazione. Ogni scatolone va aperto e con lo scotch deve essere fissato per bene dalle parti e al centro per diventare robusto. All'interno degli scatoloni devono essere riposte non soltanto le stoviglie e la biancheria e le coperte, ma anche tutti gli oggetti che fanno parte della cucina, della camera e di tutte le altre stanze. Per i vestiti invece di solito si utilizzano gli scatoloni armadio nei quali vanno appesi gli abiti. Alcune aziende di trasloco mettono a disposizione inoltre un aiuto nel riporre dentro ai scatoloni i vari oggetti anche se questo servizio è a pagamento oltre al costo del trasloco stesso. Dopo aver inscatolato tutto quanto, la casa diventerà super affollata, naturalmente in disordine e a volte senza uno spazio sufficiente per girare, ma il sacrificio non durerà per molto, infatti è consuetudine di tutte le aziende di trasloco effettuare il trasloco stesso nei giorni seguenti proprio per ridurre al minimo il disagio.


Il giorno del trasloco

Ed eccoci arrivati al giorno tanto atteso; il trasloco vero e proprio si completa in una giornata o al massimo due, grazie alla manodopera e agli attrezzi professionali che l'azienda di trasloco mette a disposizione al fine di eseguire l'operazione in modo veloce e perfetto. La stessa azienda monta anche i mobili più grossi come armadi, letti, cucina, oltre ai lampadari e agli allacci e così via per rendere funzionale la nuova casa. A questo punto, non resta che disfare tutti i cartoni ed iniziare a posizionare i vari oggetti nei mobili; in seguito i cartoni vanno restituiti all'azienda di traslochi togliendo lo scotch applicato precedentemente e piegandoli per bene. Mentre si eseguono le ultime operazioni si consiglia di cambiare l'indirizzo sui vari documenti e nei vari uffici oltre che sul campanello della porta. Se sono stati acquistati dei mobili nuovi questi ultimi arriveranno a breve per completare l'arredamento e terminare finalmente il trasloco.


Consigli utili

Scatoloni trasloco Un consiglio molto utile per facilitare il trasloco è proprio quello di fare un elenco degli scatoloni e dei mobili. Per quel che riguarda i primi bisogna numerare ogni scatolone scrivendo sul foglio per esempio che nel scatolone numero 1 ci sono i libri oppure nel scatolone numero 2 ci sono le tovaglie e così via. Questo accorgimento è molto importante perché nel momento in cui si andranno ad aprire per riporre gli oggetti nella nuova dimora si potranno scegliere quelli che servono subito senza doverli aprire tutti per cercare magari un gruppo di oggetti specifico. Stessa cosa vale per i mobili in quanto bisogna compilare un promemoria che servirà nel momento del trasloco quando gli operai dell'azienda di traslochi chiederanno dove posizionare questo o quel mobile. Ecco allora che sul nostro foglio saranno divisi i vari ambienti della casa raggruppando i mobili che andranno per esempio vicino alla finestra o segnando la loro posizione precisa. Stessa cosa vale per il solaio, la cantina o il garage per essere veloci e precisi nel momento del trasloco. Quindi, sapere già a priori dove collocare il lampadario di cristallo o la scala favorirà il tutto e diminuirà la confusione.




COMMENTI SULL' ARTICOLO