Piante grasse rare

Come riconoscere le piante grasse rare

Le piante grasse rare possono essere definite tali per varie ragioni. Esistono specie che non hanno una forte capacità riproduttiva, può anche essere che i pochi esemplari siano presenti in luoghi dalle condizioni geo-climatiche particolari, è il caso della specie Discocatus, che cresce incastonato tra le rocce, la sua raccolta non è possibile e non può essere riprodotto in altre zone della Terra. Alcune piante, come la Aztekium Hintonii e l’Ariocarpus, hanno nel loro patrimonio genetico una crescita molto lenta, tanto da impiegare diversi anni per diventare piante adulte capaci di riprodursi. Per altre invece è impossibile raccogliere gli esemplari, poiché si sviluppano in luoghi impervi e difficili da raggiungere dall'uomo. Effettuare una classificazione di tutte le piante grasse rare è praticamente impossibile, perché le variabili da considerare sono tante: la specie, la varietà, le dimensioni, la particolarità. Certamente le più conosciute oltre a quelle già citate sono l'Escobaria minima, l'Euphorbia Ambovombensis e lo Strophytum Asterias.
Piante grasse rare

PIANTE GRASSE VERE RARE 20 PIANTE PICCOLE 5,5 VASO COLTIVAZIONE SENZA SPINE SUCCULENTE MINI SET PRODUZIONE VIGGIANO CACTUS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,9€


Come coltivare le piante grasse rare

Haleakala Silversword Le piante grasse rare hanno particolarità diverse che fanno la differenza tra specie diverse. Prendersi cura di esse significa informarsi sulle necessità della pianta e le eventuali problematiche che possono nascere dalla sua coltivazione. Le succulente rare, più delle altre piante più comuni, necessitano di molte cure. Il fattore più importante a cui fare attenzione è il sole: essendo originarie di Paesi molto caldi, hanno bisogno del contatto diretto con i raggi solari. Non amano le correnti di aria fredda, né tanto meno il freddo per cui, visto il loro costo, è meglio custodire una pianta grassa rara in casa, magari sul davanzale di una finestra soleggiata. Bisogna fare molta attenzione a come e quanto irrigare. In genere è bene seguire la regola adatta a tutte le piante, non innaffiare se il terreno non è completamente asciutto. È questo il segreto per evitare malattie indesiderate che porterebbero alla morte improvvisa della pianta.

  • Piante grasse in appartamento Le esigenze delle piante grasse sono soprattutto quelle di avere una buona luminosità, col sole diretto, ma anche a mezz'ombra, e di avere annaffiature moderate ma non del tutto assenti, soprattutto n...
  • Piante grasse finestra Quando si parla di piante grasse, o succulente, si intendono quelle specie vegetali che si sono adattate in modo efficace alle condizioni siccitose dei territori di cui sono originarie. Le varietà di ...
  • Cactus del deserto in Messico I cactus o Cactacee sono una famiglia botanica di piante originarie dalle Americhe e appartenenti al più ampio gruppo delle succulente, comunemente note come piante grasse. Essendosi dovute adattare a...

PIANTE GRASSE RARE VERE Lophocereus Schottii Mostruoso Maior PIANTA IN VASO Produzione Viggiano Cactus

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41€


Piante grasse rare: Quali sono le malattie

Pianta rara Le piante grasse rare soffrono più di quelle comuni di malattie che se non curate preventivamente possono portare alla loro morte. Molto spesso il diffondersi delle malattie è dovuto ad una errata irrigazione. Annaffiature non regolari e soprattutto abbondanti non aiutano la pianta a crescere in modo sano. Le piante grasse rare sono estremamente delicate, il più delle volto la loro crescita è molto lenta. Molto spesso le dimensioni di una pianta adulta non sono più grandi di pochi centimetri, proporzionalmente anche le loro radici sono piccole e delicate. Se non si procedere ad annaffiature regolari e non si conosce il fabbisogno idrico della specie è possibile incorrere in ristagni idrici che portano a marciumi radicali, che difficilmente possono essere curati e che rapidamente diffondono malattie fungine all'interno della pianta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO