Camini a parete

Come scegliere i Camini a parete

In epoca moderna il caminetto ha acquisito maggiore valore. Esso non si considera più solo come fonte di calore, ma è diventato all'interno delle nostre case un elemento fondamentale per l' arredamento. Tra i vari aspetti che esso può avere, ovvero per esempio angolare, facciale o anche centrale, quello a parete è quello più gettonato. Questi camini hanno linee essenziali ed eleganti e riscaldano in modo efficiente. Tuttavia, prima di decidere quale tipo di caminetto scegliere per la propria abitazione bisogna valutare alcuni parametri quali: dimensione dell'ambiente, grandezza della superficie e collocazione delle aperture. La giusta disposizione dei camini a parete è quella centrale. Essi possono essere incassati al muro totalmente o parzialmente; ciò dipende molto dallo spessore del tramezzo, dal proprio gusto personale e da quanto si ha intenzione di spendere. Tale tipologia di camino puo' essere anche inserita all'interno di una parete attrezzata. Questa tendenza si sta diffondendo molto in ambienti moderni, in quanto oggi il settore dei camini permette di spaziare in un'ampia gamma di materiali e forme.
Camino a parete

ARES Camino al Bioetanolo a Muro Biocamino da Parete Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89€


Tipi di rivestimento per i Camini a parete

Rivestimento in mattoni Scegliere il tipo di rivestimento per il proprio camino richiede tempo e attenzione. Negli ambienti moderni, i camini a parete tendono quasi a fondersi con il resto della casa conferendole un aspetto sobrio e raffinato. I materiali che possono essere usati per la realizzazione del camino sono molteplici. Ci sono, infatti, rivestimenti in pietra, marmo, acciaio e mattone. La pietra rende il proprio camino protagonista assoluto della casa. Essa può essere levigata oppure no se si preferisce lo stile rustico. Le pietre più utilizzate sono quella leccese e quella sintetica. Questo materiale presenta, però, l'unico svantaggio di richiedere cura e pulizia costante. Il marmo è un tipo di rivestimento che si adatta meglio ad ambienti classici ed eleganti, ma comporta dei costi piuttosto elevati. L'acciaio, invece, è più usato in contesti moderni e contemporanei. Esso permette di diminuire i consumi di combustibile e le dispersioni di calore. Il mattone è la materia che meglio resiste alle alte temperature; la sua caratteristica principale è che accumula e rilascia calore in modo graduale. Con i mattoni, inoltre, è possibile rivestire sia solo la cornice che le pareti interne del caminetto.

  • Elegante caminetto Il camino è stato il primo sistema installato all'interno di un'abitazione, quale ne fosse la tipologia, per riscaldare l'ambiente e, spesso, anche per cucinare. Ancora oggi, specialmente nelle case d...
  • Caminetto d'arredo moderno I caminetti da arredo costituiscono una importante rivisitazione di quelli tradizionali che però venivano curati maggiormente più per la loro funzionalità che per il loro aspetto. Tuttavia esigenze pr...
  • Esempio di caminetto ad angolo Il camino angolare è una soluzione di riscaldamento e di arredo che risulta di particolare effetto scenografico. Al tempo stesso consente di ottimizzare gli spazi in quanto può essere adottato, appunt...
  • Camino moderno alimentato con bioetanolo Il camino senza canna fumaria permette di installare nella propria abitazione un sistema di riscaldamento che non ha limitazioni per la collocazione dell'impianto. Infatti grazie a questo genere di ap...

flig Camino a Bioetanolo da Parete 90X40X12 Cm Kansas City

Prezzo: in offerta su Amazon a: 179,9€


Installare un camino a parete

Camino con parete attrezzata Prima di decidere di installare all'interno della propria abitazione un caminetto bisogna come prima cosa verificare che ci siano già delle canne fumarie da poter utilizzare, perché qualora non ci fossero sarebbe opportuno informarsi se il regolamento condominiale prevede o no la possibilità di installare una nuova canna fumaria. Fatto questo, bisogna anche accertarsi che il caminetto sia compatibile con la normativa vigente la quale regolamenta che il solaio debba essere resistente, il camino avere una presa d'aria che permetta un costante ricircolo e che la canna fumaria rispetti dei precisi standard di sicurezza. Questi elementi che permettono il convogliamento dei fumi possono essere installati anche esternamente. Per quanto riguarda la collocazione del camino in una stanza, esso è preferibile che venga posizionato sulla parete più lunga in modo che più persone possano riscaldarsi. Spazi più ampi sono comodi sia per una più facile gestione e alimentazione del fuoco, sia per una manutenzione efficiente. I tempi di installazione di un caminetto possono oscillare tra i 2 e i 3 giorni.


Prezzi e manutenzione

Rivestimento pietra Oggi il mercato dei camini offre una vasta gamma di scelta offrendo davvero diverse possibilità di realizzare un camino in base ai propri gusti personali, ma anche soprattutto in base alle proprie finanze. Tuttavia, i prezzi dei Camini a parete possono variare in base a diversi fattori come: materiale del braciere, grandezza, tipo di rivestimento, funzioni e accessori. Anche se nella realizzazione di un caminetto il costo maggiore è costituito dalla manodopera sia in termini di personale impiegato che in termini di lavorazione dei materiali edili. È opportuno, inoltre, considerare eventuali costi aggiuntivi relativi, per esempio, all'assistenza e alla manutenzione futura. In media il prezzo di un caminetto può variare, per un appartamento di circa 110 mq, dai 1.500€ ai 5.000€, ma anche di più.




COMMENTI SULL' ARTICOLO