Irrigazione a pioggia

Descrizione irrigazione a pioggia

L'irrigazione a pioggia o anche definita irrigazione per aspersione, è una tecnica d'irrigazione molto diffusa che consiste nell'erogazione di acqua sotto forma di goccioline, proprio come se fosse pioggia, grazie a delle specifiche apparecchiature chiamate irrigatori. Gli irrigatori hanno un compito molto importante, ovvero erogare l'acqua che poi cadrà sul terreno in modo omogeneo e costante per ottenere un'ottima irrigazione del terreno. Gli irrigatori possono essere di media o lunga gittata e di media o grande portata. L'impianto per l'irrigazione a pioggia non è composto solo dagli irrigatori ma comprende anche una pompa e delle tubazioni. La realizzazione di un impianto per questa tipologia d'irrigazione è molto costosa, infatti richiede un vero e proprio investimento, ma che si recupererà in breve tempo dato che è completamente automatizzabile e quindi si ha un notevole risparmio sulla manodopera.
Impianto agricolo irrigazione a pioggia

IRRIGATORE SCOMPARSA POP-UP 180 4" 90055 CLABER [CLABER ]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,7€


Tipi di impianti per irrigazione a pioggia

Irrigazione a pioggia in agricoltura Esistono tre tipologie di impianti per l'irrigazione a pioggia, mobile, semi-mobile e fisso. L'impianto mobile è molto pratico dato che si può sistemare e adattare a ogni parte del terreno, come si può intuire dal nome si può spostare da un luogo ad un altro tramite dei carri specifici chiamati porta-tubi. La caratteristica principale è che non sono installati nel terreno, sono solo appoggiati e sono consigliati per piccole colture o orti, visto che lo spostamento non è molto pratico e può rovinare i vari tubi. L'impianto semi-mobile è il più diffuso perché possiede sia le caratteristiche degli impianti mobili che di quelli fissi ed è anche il più versatile in quanto si adatta a tutti i tipi di coltivazione. L'impianto fisso a differenza degli altri è l'unico che non si può spostare, per questo è il più rigido, è usato dalle grandi aziende perché è antigelo, antibrina e antiparassitari.

    Claber 90915 Sensore di Pioggia, Nero/Arancione/Grigio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,4€


    Irrigazione a pioggia: Vantaggi e svantaggi irrigazione a pioggia

    L'irrigazione a pioggia presenta importanti vantaggi, i principali sono un notevole risparmio sul consumo di acqua, capacità di raggiungere tutti gli spazi da irrigare, una versatilità importante, infatti si può utilizzare sia in terreni pianeggianti che in quelli scoscesi. Un altro vantaggio notevole è l'investimento accessibile per l'impianto nel campo del giardinaggio, mentre in agricoltura c'è bisogno di un investimento più importante che però riduce i costi della manodopera. Gli svantaggi dell'irrigazione a pioggia sono quasi totalmente legati alle condizioni climatiche, in presenza di vento si avrà un consumo di acqua maggiore dato che il terreno non verrà irrigato in modo omogeneo, anche nella stagione estiva si avrà un maggiore consumo di acqua a causa dell'evaporazione. L'unico svantaggio non legato alle condizioni climatiche è il consumo energetico che è necessario affinché l'impianto funzioni in modo adeguato.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO