Irrigazione interrata

Progrettazione di un sistema di irrigazione interrata

Per progettare un impianto di irrigazione interrata è necessario ripartire il proprio giardino in zone, considerando che in ogni zona posso essere installati fino a 5 pop-up, cioè gli irrigatori a scomparsa. Per realizzare un impianto di irrigazione interrata necessitano dei tubi, raccordi, gli irrigatori pop-up, gli irrigatori mini-rotativi, delle elettrovalvole, la centralina e lo stabilizzatore di pressione. L'unico vincolo progettuale da tener presente è la disponibilità d'acqua di cui si dispone in relazione all'estensione del giardino o prato da innaffiare. Infatti per giardini, prati o aiuole particolarmente estese si consiglia di realizzare un impianto a più linee collegate tutte alla stessa centralina programmabile. Così ogni linea si attiverà in momenti diversi in base alla disponibilità idrica di cui si dispone.
Sistema di irrigazione interrata

CLABER 90200 KIT COLIBRI SYSTEM 50 METRI QUADRATI IRRIGAZIONE A GOCCIA INTERRATA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 80,55€


Materiali e installazione impianto

Tubazione con irrigatore Per realizzare un impianto di irrigazione interrata il tubo d'acqua dev'essere di polietilene e deve poter coprire la distanza che c'è tra il rubinetto e l'ultima pianta da innaffiare. Lo stesso è collegato tramite dei raccordi agli irrigatori, questo collegamento dev'essere fatto al di sotto di 40 cm della superficie. Inoltre tra il tubo e il rubinetto si trova lo stabilizzatore di pressione che permette una corretta distribuzione dell'acqua anche in caso di ridotta portata idrica. Per installare un impianto di irrigazione è necessario tracciare un solco, far passare il tubo e collegarlo con i raccordi al primo microirrigatore, dopodiché stenderlo nuovamente e collegarlo al prossimo irrigatore e cosi via fino a quando l'impianto non sarà completato dalla valvola di drenaggio. Prima di aprire l'acqua è fondamentale verificare che tutte le aree siano coperte da microirrigatori a 90°, 180° e 360°.

  • arredo per il giardino Alcune abitazioni hanno la fortuna di offrire, oltre agli ambienti interni più o meno estesi, un gradevole spazio esterno.Lo spazio esterno di una casa può essere rappresentato da un semplice balcon...
  • Una casetta per gli attrezzi Cosa sono le casette in legno e a cosa servono? Bisogna, innanzitutto, precisare che ne esistono di diverse tipologie, anche se quelle più comuni sono le casette in legno prefabbricate che vengono uti...
  • agrifoglio foglie e bacche L'agrifoglio (Ilex aquifolium) appartiene alla famiglia delle Aquifoliacee ed è un arbusto rustico e resistente, presente in Italia come specie endemica e coltivato come pianta ornamentale. Nella clas...
  • Serra giardino in vetro Le serre rappresentano la soluzione ottimale per chi vuole coltivare nel proprio giardino ortaggi, verdure, ma anche fiori e piante in generale, con qualsiasi clima esterno. Le serre possono essere mo...

Tubo Claber Irrigazione Interrata e Goccia 90350

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,1€


Irrigazione interrata: Consigli pratici per l'irrigazione interrata

Durante la progettazione del sistema di irrigazione interrata è fondamentale capire quale sia l'irrigazione ideale per le piante da innaffiare se quella a goccia o vaporizzata.

Per irrigare delle superfici particolarmente grandi vengono consigliati gli irrigatori a pop-up, che si innalzano dal terreno quando viene aperta l'acqua.

Durante i mesi estivi, il caldo potrebbe far evaporare l'acqua fornita al terreno, per questo si consiglia di non aumentare la durata dell'irrigazione ma di posticipare la stessa nelle ore notturne come per esempio alle 3 di notte. Infatti a quell'ora il terreno risulta essere meno caldo e quindi l'acqua può penetrare meglio.

Inoltre prima di riattivare un impianto di irrigazione viene suggerito in primavera di provvedere alla pulizia e manutenzione degli irrigatori rimuovendone calcare e terra.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO