Impianto irrigazione giardino

L'impianto d'irrigazione per giardino: le caratteristiche

Un impianto d'irrigazione per giardino è un sistema molto comodo e pratico per mantenere sempre belle le aree verdi esterne della propria abitazione. Ciò è necessario perché non sempre ci si può occupare del giardino e quindi si può delegare quest'incombenza a una strumentazione apposita che lo farà in maniera costante, efficace ed efficiente. Un impianto d'irrigazione per giardino interesserà soltanto le zone che si vogliono innaffiare, tuttavia installarne uno può risultare un'operazione costosa perciò si può anche progettarlo personalmente con il fai da te. La prima cosa da considerare è la dimensione del giardino, così da capire quale impianto d'irrigazione sia più adatto: ad esempio, per aree non superiori ai 100 metri quadri si consiglia un impianto interrato o fuori terra con un'unica zona, mentre fino a 200 metri quadri si possono adottare anche due zone. Infine, per giardini oltre i 200 metri quadri si devono adottare almeno 6 zone d'irrigazione.
Impianto di irrigazione del giardino

Claber 90764 Kit-Drip 20 Vasi Kit Rainjet Goccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€
(Risparmi 6€)


I tipi di impianto tra cui si può scegliere

Sistema di irrigazione Il primo passo da effettuare per un impianto d'irrigazione per giardino è decidere il tipo di sistema da adottare: si può optare tra tre impianti differenti. L'impianto d'irrigazione per giardino fuori terra risulta il sistema più semplice perché prevede tubazioni appoggiate al terreno e la distribuzione d'acqua a lance o a getti. Gli impianti interrati, invece, prevedono un'irrigazione dal basso o con getti a scomparsa, mentre quelli a goccia impiegano tubi traforati e traspiranti con l'acqua distribuita a piccoli getti. A questo punto si deve verificare la pressione e la portata dell'acqua della rete idrica o del pozzo: per capirlo è sufficiente misurare con un timer in quanto tempo si riempie un secchio. Per calcolare la pressione, invece, serve un manometro da applicare al rubinetto aperto al massimo.

  • Sistema di irrigazione interrata Per progettare un impianto di irrigazione interrata è necessario ripartire il proprio giardino in zone, considerando che in ogni zona posso essere installati fino a 5 pop-up, cioè gli irrigatori a sco...
  • esempio di giardino secco Il giardino secco viene solitamente coltivato in tutte quelle zone dove prevale la siccità. Lo stesso si caratterizza per la presenza di diverse erbe e fiori che si differenziano per colore, altezza e...
  • Innaffiatoio Oltre a scegliere fra gli impianti di irrigazione fai da te quello migliore, è necessario anche prendere in considerazione il modo in cui effettuare l'irrigazione stessa. Infatti si consiglia di bagna...
  • Giardino pensile Il giardino pensile si caratterizza per essere installato sul tetto di un edificio: in questo modo l'area verde non è a contatto diretto con il suolo. Di conseguenza si ha un risultato di grande impat...

Claber 53921 8425 Aquauno Pratico Programmatore, Nero/Arancione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,69€
(Risparmi 0,21€)


La progettazione di un impianto d'irrigazione per giardino

Irrigare il giardino A questo punto si può passare alla progettazione vera e propria dell'impianto d'irrigazione per giardino: gli strumenti fondamentali sono carta millimetrata, metro e penna. Si deve misurare accuratamente l'area da irrigare e riportarla in pianta in scala (ad esempio un metro corrisponde a un centimetro su carta). Segnate tutti gli eventuali ostacoli e le piante che necessitano di un'irrigazione diversa, come le piante semigrasse o le aiuole. Ora suddividete il giardino in zone d'irrigazione tramite linee ognuna delle quali non può prevedere più di cinque irrigatori, il cui raggio d'azione dipende dalla perdita di carico e dal raggio d'azione. Infatti più grande è il diametro del tubo e maggiore sarà la pressione e portata a causa del minor attrito esercitato dall'acqua. Ad esempio, con un tubo di 3/4 di pollice di diametro si ha in genere un raggio d'azione di 4 metri. Inoltre molti irrigatori hanno un raggio da 0° a 360° regolabile a piacere.


Impianto irrigazione giardino: Le fasi successive della progettazione e dell'istallazione

Impainto di irrigazione del giardino La scelta dell'impianto d'irrigazione per giardino va effettuata anche tenendo conto del tipo di alimentazione (la centralina può essere collegata al sistema elettrico o a una batteria) e se l'acqua provenga dal pozzo o dall'acquedotto. In ogni caso è necessario installare una batteria di valvole per la chiusura e l'apertura dei circuiti. Ricordatevi che il diametro del tubo di collegamento non deve essere minore di quello delle valvole. Ora tracciate sul terreno il percorso dei tubi di ogni linea d'irrigazione; se si tratta di un sistema interrato sarà necessario scavare lungo il tracciato una canaletta profonda almeno 20-25 centimetri in cui inserire i tubi. Una volta che le tubazioni sono state posizionate, si passa a installare gli irrigatori: prima si inseriscono le prese a staffa, poi si avvitano i due bulloni ai lati e si usa un trapano per forare il tubo. Adesso segate le prolunghe e, dopo averne puliti i bordi, installate gli irrigatori.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO