Betoniera elettrica

La betoniera elettrica, praticità e precisione

La betoniera viene utilizzata nell’edilizia principalmente per impastare e rimestare i vari componenti di malte e calcestruzzi. Il suo impiego consente di preparare in tempi molto rapidi ingenti quantità di materiale, alleggerendo notevolmente sia la fatica degli operai sia i tempi per svolgere e completare un lavoro edile. Attualmente il mercato offre innumerevoli modelli e marche relative alle varie betoniere, ma esse presentano, in linea di massima, moltissime analogie tra loro relativamente sia alla struttura sia alle diverse parti che le caratterizzano. Nel dettaglio, la betoniera elettrica si compone di una base con una sorta di carrello provvisto di ruote, che ha la funzione di sostenere gli altri componenti e favorire un facile trasporto della stessa. Al carrello è fissato un contenitore, denominato bicchiere, che può avere capacità diverse a seconda del tipo di modello scelto. All’interno del contenitore vi sono delle pale che hanno la funzione di impastare e miscelare i composti. La betoniera è dotata di un motore elettrico che consente al contenitore di ruotare.
Betoniera elettrica

BETONIERA ELETTRICA 125L 550W IMPASTATRICE MISCELATORE CEMENTO SOGI BEM-120

Prezzo: in offerta su Amazon a: 192,99€


Come si usa una betoniera elettrica

Betoniere L’impiego della betoniera elettrica è molto frequente sia all’interno di piccoli cantieri sia all’interno di quelli più grandi per la sua principale funzione, ossia impastare le varie miscele. Uno dei materiali che la betoniera elettrica lavora in tempi ridotti è, ad esempio, il calcestruzzo per il quale vengono utilizzati di base tre elementi fondamentali: materiali inerti, leganti e acqua, con proporzioni che, ovviamente, variano a seconda delle diverse esigenze e del risultato che ci si prefigge di ottenere. Al fine di utilizzare correttamente la betoniera elettrica, bisogna osservare delle semplici regole. Innanzitutto, inserire per prime sostanze come sabbia e ghiaia che bisogna miscelare asciutte onde evitare la formazione di grumi, poi si può aggiungere il cemento e, solo alla fine, si può versare l'acqua, facendo attenzione ad inserirla in piccole dosi, senza mai smettere di mescolare il composto. La manutenzione della betoniera elettrica non è di per sé complicata, basta, infatti, lavare accuratamente, con getti d'acqua preferibilmente a pressione, il contenitore immediatamente dopo l'uso affinché la miscela non si indurisca e danneggi pale ed ingranaggi.

  • Muratori lavoro Muratore, carpentiere e stuccatore sono figure professionali specializzati nel campo dell'edilizia, per cui le attività che svolgono necessitano di attrezzi da muratore specifici, adatti ai lavori di ...
  • Betoniera bicchiere La betoniera a bicchiere è tra le tipologie più usate in edilizia, in agricoltura o per far fronte a piccoli lavori di bricolage. Dotata in genere di ruote, è molto pratica e consente di risparmiare t...
  • Modello di betoniera autocaricante Una betoniera autocaricante è una macchina utilizzata in edilizia per la realizzazione di impasti. Si presenta come un piccolo automezzo compatto dotato di una pala per il carico di cemento, calce e i...
  • casa in muratura Per realizzare costruzioni in muratura a regola d'arte bisogna seguire alcune regole fondamentali: solo in questo modo le soluzioni realizzate durano a lungo nel tempo e non vengono danneggiate a caus...

CM130 Betoniera Maberg 130L 650W 230V impastatrice elettrica cemento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 197,79€


Betoniera elettrica: Perché sceglierne una

Betoniera edilizia Il mercato offre una gamma davvero variegata di betoniere e la scelta deve essere fatta tenendo presenti determinati parametri, a partire dall'uso per il quale si desidera acquistare il macchinario. Analizzando la betoniera elettrica, ad esempio, essa offre l'incomparabile pregio di poter essere collegata alla presa di corrente elettrica per iniziare subito a funzionare, dunque, ne consegue che un operaio che deve svolgere piccoli lavori di muratura all'interno della propria abitazione sicuramente può essere indirizzato verso questo tipo di betoniera. Al contrario, un muratore professionista che si trova ad operare in una zona non servita dalla corrente deve necessariamente scartare la betoniera elettrica.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO