Lavori in casa

Rinnovare le fughe

Rinnovare le fughe è uno dei lavori in casa che dà maggiore soddisfazione e fronte di una spesa minima avrete un impatto visivo massimo. Procuratevi un rinnova fughe in penna e del nastro adesivo di carta e procedere col pulire le piastrelle con uno sgrassatore e lasciate asciugare per 12 ore.Usate il nastro adesivo di carta per proteggere le piastrelle da eventuali sbavature, vi farà risparmiare tempo perchè non dovrete pulire gli eccessi e a questo punto iniziate a passare la penna fra le fughe esercitando una leggera pressione e lasciate asciugare per 24 ore, rimuovete il nastro e godetevi la vostra cucina o il vostro bagno rinnovati (in caso di sbavature pulite con una spugna ruvida e acqua). Quando rinnovate le fughe dei pavimenti dividete l'ambiente per zone e aspettate 48 ore prima di calpestarli.
Rinnova fughe in penna

Progettare con la luce e il colore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€
(Risparmi 2,85€)


Tingere i mobili da esterno

Dipingere i mobili da esterno La bella stagione è ideale per i lavori in casa da esterno, ma cosa serve per tingere tavolo e sedie da giardino? Carta vetro, flatting all'acqua nella tonalità preferite, pennello in setole naturali, fogli di carta per proteggere i pavimenti. Prima di tutto occorre pulire l'oggetto e trattarlo con carta vetro per rendere la superficie porosa e pronta ad accogliere la vernice. Procedete con la prima mano e lasciate asciugare un giorno prima di procedere con un'eventuale seconda mano. Il flatting è una vernice a base acqua quindi non emana odori intensi ma optate sempre per svolgere questi lavori in ambienti esterni, noi lo consigliamo anche per la sua consistenza liquida che lo rende più semplice da stendere e perché crea una pellicola protettiva sui mobili a prova di intemperie.

  • Martello in legno e metallo Il martello è uno strumento per il bricolage e per le attività fai da te, utilizzato per battere colpi su materiali di diversa natura. Solitamente possiede una massa che non supera il peso di un chilo...
  • Particolare della bolla d'aria Il principio della fisica che spiega il funzionamento della livella a bolla d'aria è il seguente: riempiendo un recipiente di un liquido volatile, come etere o alcool, e lasciando all'interno una boll...
  • Soffitto con pittura ai silicati Le pitture ai silicati sono generalmente costituite da silicati di potassio, immersi in una soluzione acquosa: si ottiene dunque una pigmentazione minerale inorganica, la cui granulometria è stata sel...
  • Esempio di levigatrice Il termine levigatrici fa capire facilmente l’uso a cui sono destinati questi attrezzi elettrici, vale a dire proprio a levigare le superfici. Solitamente vengono impiegate nella fase di finitura del ...

FiveSeasonStuff® - Rotolo di nastro biadesivo di eccellente qualità, multiuso, ad alta resistenza, in gel acrilico, per riparazioni di telefoni cellulari, auto veicoli, in casa e in giardino, lavori industriali, in ufficio, officina, garage Applicazioni superficiali per legno, vetro, metallo, plastica, compositi, Foamex, superfici verniciate (larghezza selezionabile da 3 mm a 50 mm; spessore del gel da 0,2 mm o 1 mm), lunghezza del nastro: 10 m., TP11

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,37€


Rimuovere la carta da parati

Rimuovere la carta da parati Fra i lavori in casa, rimuovere la carta da parati é un ostacolo quando si vuole tingere risparmiando con il fai da te, ma basta qualche trucco e un paio di attrezzi per risolvere il problema con una spesa irrisoria e con facilità. Quel che occorre è: uno spruzzino da riempire con acqua, una spugna (quelle da piastrelle che coprono una superfice maggiore), un raschietto. Per ottenere il miglior risultato con il minor sforzo ricordate che il segreto è bagnare la carta quindi procedete tamponando con la spugna e aspettate qualche secondo, poi col raschietto iniziate a sollevare la carta partendo dall'alto verso il basso, così facendo dovreste riuscire facilmente ad asportare in un solo passaggio sia la carta che la "camicia" (eventuali residui potete toglierli con il raschietto dopo aver bagnato la zona). Lasciate asciugare e carteggiate le pareti prima di tingere.


Accorciare una tenda senza cucire

Orlo senza cuciture Ci sono lavori in casa che possiamo fare in autonomia risparmiando tanto, uno di questi è accorciare una tenda senza cucire, possibile per tutti ed abbastanza semplice. Cosa occorre? Pochi accessori tutti reperibili presso un brico: una tenda preconfezionata, metro da sarta e spilli, fettuccia adesiva da orlo, ferro da stiro o piastra per capelli. Inserite la tenda nel bastone e stabilite di quanti centimetri desiderate accorciarla, poi usate gli spilli per segnare l'altezza desiderata, infine appoggiatevi su una superficie piana e applicate ora la striscia di orlo adesivo sulla stoffa ripiegata su sé stessa e passate il ferro da stiro caldo o la piastra per capelli per ottenere velocemente il vostro orlo (in caso di tenda sintetica consigliamo di usare basse temperature).


Arredare con le cornici e gli specchi

Il fai da te permette di risparmiare usando creatività e pochi oggetti che rendono i lavori in casa divertenti e veloci, per esempio si può arredare una parete usando soltanto cornici e specchi di varie forme e misure, componendo geometrie o scritte usando i singoli oggetti come elementi del collage. Le cornici rettangolari si prestano ad essere abbinate agli specchi rotondi per creare la scritta "Love" usando le foto di famiglia, composizione ideale per le pareti della camera da letto, gli specchi rendono gli ambienti più luminosi e li fanno apparire anche più grandi, abbondate quindi per creare una camera otticamente più ampia. Ricordate di comprare anche i chiodini e un martello e magari qualche nastro da incollare con una pistola per colla a caldo sulle cornici stesse.


Lavori in casa e come fare

l lavori in casa sono un argomento spesso dedicato agli uomini ma sempre più donne si affacciano al mondo del brico, grazie ai social network e ai canali tematici è possibile prendere spunto per realizzare piccoli o grandi lavori in casa. Iniziamo progettando quel che ci interessa realizzare (dalla posa piastrelle a piccoli soprammobili) e annotando tutto il materiale che occorre per realizzare il progetto più gli attrezzi necessari per "assemblarlo" e consideriamo un budget calcolando circa il 10% extra per gli imprevisti e a questo punto compriamo tutto e iniziamo i lavori senza timore di chiedere aiuto o cercare sulle piattaforme web i tutorial con foto e video. Ci sono negozi brico che organizzano ciclicamente corsi di fai da te e presso i banchi informazione spesso sono disponibili anche delle schede tecniche su come fare i lavori in casa.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO