Massetto

Il massetto

Un massetto può variare in altezza a seconda della costruzione e della presenza di tubature, generalmente varia dai 4 ai 10 cm, ma le casistiche sopracitate potrebbero modificare questi valori. I tubi idrici, elettrici, di scarico e riscaldamento, infatti sono collocati nel massetto, è per questo che la sua formazione va eseguita con molta cura. Il massetto viene preparato con degli elementi che ne garantiscono la solidità, gli elementi base che sono cemento, sabbia e acqua, ai quali si aggiungono degli additivi per evitare la formazione di crepe che potrebbero essere causa di dislivelli. Vengono spesso usati anche materiali autolivellanti. Il massetto deve tenere sempre conto dello spessore della pavimentazione perciò il suo livello deve essere sempre al di sotto del mezzo centimetro. Questo calcolo viene applicato anche per non appesantire troppo il solaio.
Massetto sabbia e cemento

MASSETTO PRONTO BETOMAS 5 TIPO TOPCEM KG25 GRIGIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,88€


Il massetto autolivellante

Preparazione per massetto Molto spesso per ambienti interni che richiedono spessori minimi è consigliato utilizzare un massetto autolivellante, questo tipo di massetto è adatto anche ai riscaldamenti a pavimento. La sua applicazione consiste nel gettare il composto, molto liquido a terra e livellarlo con un'apposita barra, dopo 24 - 36 ore il massetto è gia calpestabile, è quindi possibile fare altri interventi di muratura nel cantiere, non la pavimentazione per la quale dovremmo aspettare almeno due settimane. Nell'eventualità dovessimo mettere in posa un massetto di spessori maggiori occorrerà predisporlo con due diversi strati, corrispondenti a due fasi lavorative. Andremo innanzitutto a realizzare quello inferiore aggiungendo un aggregato leggero a struttura cellulare alla miscela tradizionale.

  • Disco abrasivo La levigatrice per muri è uno strumento elettrico, adatto anche all'uso casalingo, che serve per livellare, lisciare, rendere omogenea una superficie sulla quale poi si dovrà lavorare. Utile per rimuo...
  • esempio Pavimento in laminato Un pavimento in laminato è composto da un numero variabile di doghe. Ogni doga è il risultato della sovrapposizione di elementi diversi: al centro c'è il pannello vero e proprio, chiamato HDF (Higt De...
  • Battiscopa in plastica Lo dice la parola stessa: il battiscopa ha la funzione di proteggere la parete dall'azione della scopa, dell'aspirapolvere e dello straccio, al fine di evitare la formazione di antiestetiche macchie. ...
  • Pavimentazioni per esterni con motivi geometrici I pavimenti per esterni sono studiati per essere resistenti e soprattutto belli da vedere e funzionali. Essi hanno come primo obiettivo quello di rispondere a determinati requisiti. Innanzitutto devon...

Rullo a spuntoni per massetto 50 cm Floor preperation roller rullo frangibolle con paraspruzzi lunghezza del punto: 11 mm Strumento per massetto di qualità professionale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,95€


Il massetto alleggerito

Massetto a secco Il massetto alleggerito è realizzato con calcestruzzo alleggerito che una volta essiccato presenta un volume minore rispetto ai normali calcestruzzi. Si ottiene sostituendo in tutto o in parte la ghiaia o il pietrisco con materiali più leggeri che presentano al suo interno delle piccole cavità ricolme di aria. Solitamente si usano: pomice, argille espanse, perlite etc. Il massetto alleggerito deve essere completato da uno strato superiore rinforzato, per sopportare le sollecitazioni meccaniche alle quali è sottoposto con le attività svolte dove è collocato. Il suo completamento è costituito da un massetto autolivellante o da uno tradizionale, ma armato con reti di acciaio, fibre sintetiche o di vetro. Il massetto ha un ruolo molto importante negli interventi di ripristino di pavimenti o sottofonti preesistenti.


Il massetto premiscelato

Massetto in edificio preesistente Per massetto premiscelato si intende un complesso di elementi impiegati per livellare le superfici dove verrà applicata la finitura. Questo tipo di massetto, oltre ad uniformare il solaio sotto la pavimentazione, è anche strato di accoglienza per i tubi dei cavi di servizio di vario genere. Possiamo dire che tutti i massetti sono formati da tre elementi; cemento, sabbia e acqua, questi sono gli elementi di base ai quali si possono aggiungere altri elementi come la resina. Questo tipo è la soluzione migliore quando si vogliono fare i lavori di casa da soli, con la scelta di questo prodotto oltre a non dover miscelare i prodotti base, possiamo anche velocizzare i tempi del fissaggio. Per stendere il massetto sulla superficie dovremmo munirci di un mescolatore a pressione, unico attrezzo che ci permetterà di pompare il massetto premiscelato evitanto concetrazioni anomale.


Il massetto a regola d'arte

Un massetto deve essere realizzato a regola d'arte e per fare questo è necessario che sia piano, che consenta l'apertura delle porte, non ci devono essere scalini nemmeno se si usano materiali diversi di pavimentazione, non deve presentare pendenze, per questo nella sua realizzazione occorre una grande accortezza e precisione. Un errore anche piccolo potrebbe compromettere tutto il lavoro e comportare costi aggiuntivi. Alcuni dei rischi che si possono presentare in caso di errori nella sua posa in opera sono porte che non si aprono o fanno filtrare luce, mobili che sembrano storti etc. Per realizzare un pavimento senza imprecisioni in tutta la casa, solitamente si calibra il suo spessore facendo riferimento ad un'altezza. Si parte dall'ingresso e si segna un metro di altezza calcolato dal pianerottolo, questa misura viene riportata in ogni stanza, oggi si usano mezzi a raggi infrarossi. Altre cose non meno importanti da considerare sono lo spessore dei materiali che si intentono posare, la tecnica di posa in opera dei rivestimenti e il grado di sensibilità all'umidità. La finitura del massetto stesso non va assolutamente trascurata, infatti dovrà essere lisciato per renderlo privo di difetti.


Massetto: Preprazione

Massetto pavimento Un massetto potrebbe essere la preparazione per la posa in opera di una pavimentazione o anche un lavoro finito. Per prima cosa bisogna procurarsi gli attrezzi necessari quindi: pala, rastrello, un attrezzo per spianare, betoniera, una staggia, uno spago e paletti per disegnarne il perimetro. A questo punto decideremo la quantità dei materiali in base al volume del massetto. Bisognerà scavare il fondo per almeno 20cm, di cui 10/12 saranno utilizzati per lo strato di pietre, tenute insieme da uno strato di ghiaia e sabbia, i restanti cm invece serviranno per la gettata del massetto. Intanto si fisseranno i listelli di legno che verranno poi tolti, questi serviranno per delimitare la cassaforma. Si provvederà poi al fissaggio della rete saldata lasciando uno spazio di 2/3 cm. Verrà poi bagnato lo strato di pietre, sabbia e ghiaia per poi essere gettato con il calcestruzzo. Dopo 15 giorni si potrà procedere alle opere di muratura.



COMMENTI SULL' ARTICOLO