Prese italiane

Prese italiane di tipo L da 10 e da 16 ampere

Le prese italiane utilizzate negli impianti elettrici possono essere suddivise in quattro tipologie fondamentali, in base all'intensità di corrente che possono sopportare ed alla quale corrisponde una determinata potenza. Il primo tipo di presa è in grado di erogare sino a 10 ampere di corrente con una potenza di 2.000 watt e tensione di 230 volt. Il secondo tipo di presa elettrica utilizzata nel nostro Paese può tollerare un carico di corrente fino a 16 ampere che corrispondono a circa 3.500 watt di potenza e con una tensione di picco sempre di 230 volt. Questa seconda presa si riconosce per i fori un po' più grandi e distanziati.
Prese italiane da 16 e da 10 ampere

Fanton 82120 Adattatore semplice spina italiana 2P+T 10A a presa italiana/tedesca 2P+T 16A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,58€


Presa bivalente e presa tedesca schuko

Presa schuko Oltre ai primi due tipi di prese, denominati "tipo L", che rappresentano lo standard in Italia, è utilizzato anche il tipo bivalente, che permette sia l'erogazione fino a 10 ampere che quella fino a 16, accettando due diversi generi di spine, piccole e grandi. Tutte le prese italiane presentano tre fori in linea: quello al centro per l'impianto di terra e i due esterni per i poli di fase e di neutro. Il quarto tipo di presa elettrica (di forma rotonda) presente nel nostro Paese è quello tedesco, di tipo F, detto anche "schuko", che eroga fino a 16 ampere ed è caratterizzato da due soli fori, con due contatti laterali per la messa a terra.

    Adattatore Universale Multi USA UK Adatta per Presa Muro Spina Inglese Italiana

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,95€




    COMMENTI SULL' ARTICOLO