Lana di roccia

Perché è così diffusa la lana di roccia?

Oggi giorno la lana di roccia sta diventando uno dei materiali più diffusi in commercio, utilizzabile sia per semplici progetti fai da te che per interventi su ampi spazi industriali. La lana di roccia è un materiale che si trova in commercio sotto forma di una vasta gamma di prodotti: rotoli, pannelli di copertura resistente alla compressione, pannelli incollati ecc. Tuttavia la sua versatilità consente di studiare nuovi campi di applicazione per realizzare nuovi modelli di produzione e sviluppo. Per assicurarsi che la struttura con la lana di roccia abbia le migliori performances, bisogna fare una corretta analisi preventiva e una attenta fase di posa in opera. Bisognerà verificare che il supporto non abbia crepe o altre alterazioni. Il lavoro dovrà essere eseguito ad una temepratura costante e si suddivide in fasi che vanno dal posizionamento dei pannelli tramite colla al fissaggio, che dovrà contrastare la naturale forza di gravità. Si dovrà poi levigare la superficie con una malta ancora bagnata che assicura dopo l'asciugatura la protezione dall'umidità. Infine la rifinitura esterna dovrà assicurare l'isolamento dal maltempo esterno e anche la fuoriuscita del vapore interno.
Barriera di isolamento per assorbire i suoni

Rockwool Klimarock lana di roccia isolante 100mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,66€


Che cosa è e come si realizza la lana di roccia

Lana di roccia Quando parliamo di lana di roccia ci riferiamo ad un materiale che sta sempre più prendendo piede nelle costruzioni soprattutto per la sua versatilità nell’utilizzo. Tecnicamente si definisce come silicato amorfo che si ricava dalla roccia. Per le sue caratteristiche è utilizzato soprattutto nel settore dell’edilizia. Le tecniche per produrre questo prezioso materiale sono evolute nel tempo e sono diventate sempre più sofisticate al fine di elevarne la qualità sotto ogni profilo e la sicurezza durante l'utilizzo. Il processo per la creazione di lana di roccia oggi è abbastanza lineare: la roccia viene fatta riscaldare fino a diventare liquida (come la lava / magma), poi viene trasformata in fili fibrosi che vengono legati in una matrice molto simile a come avviene per la più nota fibra di vetro.

  • Come realizzare il cappotto termico Il cappotto termico è una tecnica di coibentazione che interessa le pareti di un edificio e che viene impiegato molto spesso durante gli interventi per migliorare le prestazioni energetiche di un immo...
  • Intonaco termico L'intonaco termico è un prodotto edile dalla composizione particolare usato per rifinire sia le pareti esterne che quelle interne di un immobile per realizzare una soluzione isolante. In questo modo s...
  • guarnizione per finestra Le guarnizioni per le finestre devono impedire a vento e umidità di entrare all'interno dell'abitazione ma al contempo devono permettere di avere una buona areazione per evitare spiacevoli fenomeni di...
  • Applicazione del poliuretano espanso Il poliuretano espanso a spruzzo è un materiale impiegato per impermeabilizzare e coibentare pareti. È dotato di capacità di isolamento termico molto elevate, può essere applicato direttamente dove oc...

18 X daemmpl ATTEN isolamento del muro a secco lana di roccia Rock Wool 50 mm = 10,98 M2 WLG 037

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,9€


Quali sono le caratteristiche della lana di roccia

copertura in lana di roccia Questo materiale ha una struttura molecolare ed una versatilità che permette di utilizzarla per molti tipi di lavori oltre che per una vasta gamma di prodotti e applicazioni. La sua funzione principale è sicuramente quella di isolante: isola dal calore e resiste alle alte temperature. Tali filamenti di lana di roccia trattengono bene il calore, intrappolando sacche d'aria e rallentando il trasferimento del calore stesso. Sebbene le singole fibre conducano il calore molto bene, se trasformato in rotoli o fogli, la loro capacità di partizionare aria li rende eccellenti isolanti termici e fonoassorbenti. Queste caratteristiche importantissime unite al fatto che ha un costo di produzione e di vendita molto basso, di fatto ha reso la lana di roccia assolutamente preferibile rispetto ad altri tipi d'isolante che generalmente risultano più costosi.


Campi di utilizzo in edilizia

particolare di lana di roccia L’uso più comune della la lana di roccia è sicuramente il campo dell’edilizia dove infatti la ritroviamo sia nell’edilizia residenziale che in quella commerciale. Nel descrivere le caratteristiche abbiamo evidenziato innanzitutto che la funzione principe è quella di isolante. In primo luogo come isolante termico volto a ridurre lo scambio di calore tra due ambienti. Tale materiale utilizzato da solo o insieme ad altri permette di contenere il calore all'interno dei propri ambienti. E’ un materiale ignifugo in grado quindi di ritardare la combustione, rimane impenetrabile anche ad temperature molto alte resistendo strutturalmente fino ad un elevato punto di fusione. Inoltre è un materiale che respinge le onde sonore permettendo di essere utilizzato come isolante acustico diventando il materiale principe per la costruzione dei pannelli fonoassorbenti.


Altri settori nei quali viene impiegata la lana di roccia

Tra le caratteristiche va anche menzionata la sua funzione altamente drenante che permette di essere adottata anche al di fuori del tradizionale settore dell’edilizia. Infatti viene usata anche per la coltivazione idroponica utilizzando tale materiale che tiene bene l’acqua e l’aria e consente al tempo stesso alle radici di crescere per la cosiddetta coltivazione fuori suolo: la differenza sta nel fatto che al posto della terra abbiamo uno strato di lana di roccia.

Infine per le sue molteplici caratteristiche viene utilizzato in molte tipologie di campi e di lavorazioni come ad esempio per i pannelli di resina, oppure come riempitivo in alcune guarnizioni, nelle pastiglie dei freni oppure in molteplici realizzazioni di svariati materiali plastici che vengono utilizzati nel settore automobilistico.


Lana di roccia: Come sono stati superati tutti i problemi della lana di roccia

Nel corso degli anni, la produzione di lana di roccia è variata al punto tale da raggiungere livelli di qualità che hanno annullato tutte le eventuali caratteristiche che in passato venivano considerate negative. In primo luogo la possibilità di rilascio di micro particelle che causano prurito e irritazione a contatto con la pelle durante la manipolazione è facilmente superabile con l'utilizzo di dispositivi di protezione come guanti o maschere.

Inoltre, la International Agency for Research on Cancer (IARC) ha confermato la sicurezza e la salubrità degli ambienti nei quali viene impiegata la lana di roccia. In particolare si garantisce che, senza ombra di dubbio, la lana di roccia non sia classificabile come cancerogena per l'uomo ed, a conferma di questo, lo stesso Regolamento Europeo (CE) n. 1272/2008 (aggiornato dal Regolamento n ° 790/2009) non identifica questa tipologia di prodotti come sostanze pericolose.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO