Restauro mobili

Il restauro mobili con il fai da te

Il restauro mobili è un'operazione che può essere fatta ricorrendo alla pratica del fai da te. Generalmente non occorre disporre di un'attrezzatura di tipo professionale e non servono nemmeno particolari conoscenze tecniche. Restaurare significa riportare il mobile o la struttura in legno alle condizioni originali. L'oggetto dovrà essere nuovamente utilizzabile, con tutte le funzionalità previste e tutte le caratteristiche estetiche di pregio. Per cui è necessario, prima di passare alla vera e propria fase realizzativa, cercare di riprodurre esattamente lo stato del mobile nel giorno in cui è stato acquistato. Talvolta si rende indispensabile sostituire accessori ed altri elementi che sono stati irrimediabilmente rovinati dall'usura dovuta al tempo o all'utilizzo. In questo caso si dovrà cercare di acquistare pezzi di ricambio il più possibile compatibili con il mobile da restaurare.
Mobile perfettamente restaurato

Il restauro del mobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,8€
(Risparmi 4,2€)


Come procedere per il restauro mobili

Verniciatura brillante Per il restauro mobili è necessario fare una valutazione preventiva di quali siano le parti sciupate. Successivamente bisognerà pensare a come possano essere ripristinate. In alcuni casi sarebbe meglio stilare un progetto di lavoro, in modo da programmare la cronologia degli interventi ed elencare quali accessori vadano comprati, al fine di doversi recare più volte in negozio per i pezzi mancanti mentre si sta lavorando. Il restauro è un'operazione che va fatta con le dovute precauzioni, proprio perché è sempre preferibile mantenere la vecchia struttura e tutti i componenti originali. Maneggiandoli si potrebbero anche rovinare e si deve pertanto procedere con la massima cautela. Il legno potrebbe essere anche tarlato, ovvero infestato da noiosi insetti che scavano dei buchi e che possono sciuparlo del tutto. In commercio si trovano prodotti appositi per la disinfestazione dei tarli.

  • mobile cucina restaurato e verniciato Per effettuare un restauro totale di mobili antichi in maniera fai da te necessitate dei seguenti occorrenti: carta abrasiva o carta vetrata, vernice per legno o vernice del vostro colore preferito e ...
  • mobile antico da restaurare Prima di cominciare a restaurare il vostro mobile antico dovrete procurarvi tutto l'occorrente necessario. Potrete trovare tutti gli elementi necessari in un negozio di bricolage ed anche ad un costo ...
  • restauro mobili Spesso sono già in casa: in cantina o in soffitta si trovano cassettiere, tavoli, sedie e bauli che sono stati accantonati per far posto a mobili moderni e più funzionali. Arriva poi la consapevolezza...
  • Mobile riverniciare Il restauro mobili fai da te è una validissima alternativa all'acquisto di componenti d'arredo nuovi. Si può risparmiare e riportare in vita oggetti di pregio, facendoli tornare nelle condizioni esatt...

Come restaurare i mobili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€
(Risparmi 1,5€)


Restauro pergolati fai da te e altre coperture

Legno carteggiato Il restauro mobili non si limita agli elementi d'arredo interno. Infatti si possono risistemare anche i pergolati fai da te, le tettoie e le altre coperture in legno. Tutto ciò che viene posizionato all'esterno dell'abitazione necessita di un'adeguata manutenzione. Periodicamente bisognerà intervenire carteggiando le superfici e cercando di riportarle allo stato grezzo. Dopodiché si potrà passare alla verniciatura, aggiungendo opzionalmente una mano di prodotto per il trattamento e il mantenimento della brillantezza del legno. Questi lavori di restauro vengono fatti per prevenire problematiche ben più gravi, poiché l'umidità e le precipitazioni atmosferiche possono rovinare pergolati e tettoie realizzate in legno. Il restauro è un lavoro molto importante per le travi e per le tavole poste all'esterno, finalizzato al mantenimento delle proprietà estetiche e strutturali.


Restauro mobili: Attrezzatura necessaria

Tavolo riverniciare Per il restauro mobili si può ricorrere alla tradizionale attrezzatura da bricolage e non serve avere a portata di mano la dotazione di un falegname professionista. La carta vetrata può essere usata a mano oppure sull'apposito accessorio da posizionare al posto della punta del trapano elettrico o a batteria. Occorrerà acquistare tutta l'attrezzatura relativa ai dispositivi di sicurezza, ovvero i guanti, gli occhiali protettivi e la mascherina per proteggersi dall'inalazione dei prodotti chimici. Serviranno i chiodi senza testina appositi per il legno e un martello adeguato per piantarli nella superficie. Potrebbe essere necessario anche un cacciavite e un set di viti per sostituire quelle arrugginite. Inoltre dovremo comprare una vernice impregnante per legno e il nastro carta per coprire le zone da non dipingere come le maniglie e gli altri accessori.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO