Verniciatura a polvere

Che cos'è la verniciatura a polvere: caratteristiche

La verniciatura a polvere è un sistema diffuso per applicare un film superficiale protettivo e decorativo sulle superfici metalliche. In questo modo si ha un rivestimento organico grazie al quale l'oggetto non viene attaccato da agenti aggressivi e dalla corrosione. Si tratta di un processo che utilizza una materia plastica sotto forma di polvere: quest'ultima viene trasformata in liquido per aderire meglio alla superficie e spruzzata con un'apposita pistola. La verniciatura a polvere può anche essere realizzata con il fai da te e consente di ottenere numerosi vantaggi rispetto ai sistemi tradizionali che impiegano la vernice liquida. Innanzitutto è possibile applicare più mani in maniera facile e rapida; in secondo luogo consente soluzioni molto decorative ed è meno inquinante. Bisogna tenere a mente che per ottenere risultati a regola d'arte bisogna procedere con grande attenzione, avere gli strumenti adatti e assicurare una buona pulizia del banco di lavoro.
Applicazione della verniciatura a polvere

Hot sale 2016 new portatile con verniciatura a polvere di 03-5 UK/EU 220-240 V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


Cosa serve per realizzare la verniciatura a polvere

Oggetti verniciati a polvere Quando si effettua la verniciatura a polvere gli oggetti vengono ricoperti con polveri epossidiche oppure con altre polveri vernicianti a base di resine sintetiche. L'applicazione è perfetta perché il colore aderisce alla superficie grazie a un effetto elettrostatico. Successivamente si completa il procedimento mettendo in forno gli oggetti: il calore fonde la vernice e la polimerizza, creando uno strato duraturo, omogeneo e compatto. Per questo motivo la verniciatura a polvere viene principalmente realizzata in impianti attrezzati. Nella maggior parte dei casi si sottopongono a lavorazione tubi, profilati, cannelle e lamiere, che vengono appesi a un nastro trasportatore a catena aereo, grazie al quale si velocizza la procedura. Inoltre, i locali sono dotati di un forno di polimerizzazione, un sistema dove lavare i pezzi prima di sottoporli a verniciatura e alcune cabine di applicazione con pistole triboelettriche oppure elettrostatiche.

  • patìo con imperfezioni e verniciato Gli strati di vernice hanno la funzione di rivestire la parte esterna proteggendo il legno che, essendo di natura organica reagisce alle variazioni di temperatura e umidità anche quando perfettamente ...
  • verniciare cerchi in lega L'alluminio è un metallo duttile di colore grigio-argento. È caratterizzato da due proprietà: la leggerezza e la resistenza all'ossidazione. Queste due particolarità lo rendono un elemento utilizzato ...
  • Vernici epossidiche La verniciatura epossidica viene utilizzata per creare un rivestimento duraturo sulle superfici metalliche, con lo scopo di proteggerle dall'aggressione degli agenti esterni. É un procedimento noto an...
  • rinnovare parquet Le vecchie tecniche di verniciatura del parquet venivano effettuate prevalentemente con vernici a solvente, che rendevano il risultato estremamente resistente, ma impedivano la traspirazione del legno...

Aftermarket Shell di Verniciatura a polvere elettrostatica pistola a spruzzo + PCB + HV Cascade

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


Come fare la verniciatura a polvere degli oggetti

Pistola per la verniciatura a polvere Il risultato finale della verniciatura a polvere per quanto riguarda durata, aderenza e resistenza alla corrosione del film superficiale, dipende notevolmente dalle operazioni preverniciatura che consentono di preparare adeguatamente la superficie. Infatti, anche se lo spessore della vernice è maggiore rispetto a quello dei prodotti liquidi, è necessario preparare l'oggetto per evitare che compaiano bolle, sfogliature e screpolature. Questo procedimento viene chiamato anche plastificazione e consente di rifinire perfettamente le superfici utilizzando qualunque tonalità di colore e anche tinte metallizzate. La verniciatura a polvere elimina la necessità di ricorrere a solventi durante il procedimento e può essere applicata a vari materiali. Oltre ai metalli (acciaio, superfici zincate e alluminio), è possibile usare questo sistema anche per il vetro e per i pannelli in MDF. La scelta della polvere verniciante più idonea dipende dal tipo di materiale da sottoporre alla lavorazione.


Verniciatura a polvere: Come fare il cambio di colore e la preparazione

Risultati verniciatura Prima di effettuare la verniciatura a polvere bisogna lavare accuratamente gli oggetti da pitturare. In secondo luogo si scartavetra il metallo per rimuovere sporco e ruggine, magari completando l'operazione con solventi chimici. Lo stesso vale per le leghe leggere e l'alluminio. In alternativa si può usare una sabbiatrice, una smerigliatrice oppure una ruota a raggi. Quindi si mette il metallo a bagno nell’acetone o lo si pulisce con uno straccio imbevuto di solvente. Una fase particolarmente critica nella procedura di verniciatura a polvere è il cambio colore: questo vale soprattutto per gli impianti di grandi dimensioni. Per questo in genere si lavora su grandi quantitativi utilizzando lo stesso colore. Infatti, quando si cambia la tinta in lavorazione, è necessario raccogliere la polvere abbattuta dagli impianti di ventilazione delle cabine, effettuando una pulizia veramente accurata. La pulizia riguarda sia le cabine e gli strumenti di applicazione che l'intero sistema per il riciclo della polvere e per la ventilazione dell'ambiente.



COMMENTI SULL' ARTICOLO