Sverniciare il ferro

Capire quando bisogna sverniciare il ferro

Sebbene sia molto importante, sverniciare il ferro è un'azione che va eseguita periodicamente, ma non in intervalli di tempo eccessivamente brevi. Capire quando il ferro necessita di essere sverniciato non è affatto difficile, anzi, è semplice e piuttosto evidente, in quanto è visibile dalla condizione della vernice presente sulla sua superficie. L'ideale è intervenire quando si notano delle zone scoperte dalla vernice, che lasciano visibile il ferro sottostante. Quest'ultime tenderanno ad arrugginirsi e rovinarsi con il passare del tempo (a causa dell'ossidazione), aumentando la complessità e la durata dell'intervento necessario per sistemare il tutto. La cosa migliore sarebbe quella di non abbandonare tutto a se stesso, ma controllare periodicamente la situazione della verniciatura e decidere al momento se sia necessario intervenire o meno.
Sverniciatura ferro

TACKLIFE Levigatrice 12000 RPM, 12 Carte Abrasive 6 di 80 Grana, 6 di 180 Grana, Classica Levigatrice Mouse Multifunzioni 130W, Sistema di Aspirazione Per Decorazioni PMS01A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€
(Risparmi 20€)


Perchè è necessario sverniciare il ferro

Elemento ferro trattamento Spesso l'importanza dello sverniciare il ferro viene sottovalutata, quando invece si tratta di una procedura da eseguire seriamente, e non solamente per una questione puramente estetica. Innanzitutto sverniciare il ferro equivale a mantenere un aspetto estetico perfetto e delicato, anche perché solitamente viene utilizzato per la realizzazione di ringhiere e cancelli. Il ferro viene inoltre sverniciato anche per rinnovare la vecchia vernice, in modo tale da sostituirla con una nuova, ma anche rinforzare lo strato anti ruggine sottostante. Stare a contatto con la ruggine può essere infatti pericoloso per la salute umana, ma anche delle piante (ciò avviene perché al suo interno sono contenute delle spore tossiche pericolose che nell'uomo possono provocare il tetano e nelle piante varie malattie).

  • Letto ferro battuto Il ferro battuto viene utilizzato per la produzione di molti oggetti in cui ci imbattiamo quotidianamente: dal letto al cancello, dalla ringhiera al passamano delle scale. Per conservarsi al meglio il...
  • Legno con macchie di vernice Eliminare la pittura dal legno di elementi della casa è un'operazione fondamentale per procedere al restauro o anche semplicemente per mantenere in buono stato le parti in legno. Questo splendido mate...
  • Vernice poliuretanica trasparente Le vernici sono prodotti fluidi che vengono stesi su superfici di vario tipo e lasciati essiccare per formare una sottile pellicola, elastica ma resistente. Possono essere trasparenti o colorate e con...
  • Tipologie di vernici La verniciatura è una procedura estremamente diffusa nelle case e negli uffici: infatti permette di rinnovare gli ambienti in maniera veloce, semplice ed economica. Le tipologie di vernici presenti su...

DᴇWALT DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 125 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98€
(Risparmi 54,45€)


Sverniciare il ferro: Strumenti e prodotti per sverniciare il ferro

Sverniciare La procedura per sverniciare il ferro è semplice, anche se si necessita di particolari prodotti e strumenti per togliere la vernice e rimuovere la ruggine. Oggi per sverniciare il ferro con poco sforzo, vengono utilizzati dei particolari prodotti chimici, che consentono di rimuovere lo strato superficiale della vernice molto velocemente. In alternativa si può svolgere il lavoro manualmente, armandosi di carta vetrata e tanta pazienza. Ovviamente in entrambe i casi è preferibile indossare un paio di guanti, accertandosi di avere sotto portata di mano anche una spatola per rimuovere la vernice, un pennello di media dimensione, e qualche foglio di giornale da posizionare sotto l'oggetto da sverniciare (per evitare di sporcare il pavimento e dover pulire il tutto una volta terminati i lavori).



COMMENTI SULL' ARTICOLO