Termostufa a pellet

Che cos'è una termostufa a pellet

La termostufa a pellet è uno strumento che genera calore e si alimenta proprio come alcune caldaie e stufe, ovvero con i pellet, sebbene sia collegata allo stesso tempo ad un sistema termoidraulico. Oltre alle due alternative della stufa e dalla caldaia, esistono numerosi modelli di termostufa a pellet, in base alle necessità e alle disponibilità economiche. Tendenzialmente, si può dire che la termostufa è una via di mezzo tra le caldaie e, come lascia intendere il nome, le stufe: dalle prime ha ereditato la modalità di funzionamento, dalle seconde le principali capacità. Ad una prima analisi è davvero difficile stabilire quale dei tre corpi riscaldanti a base di pellet sia il più efficiente, in quanto ci sono parecchie somiglianze ma pure altrettante differenze. La strada più giusta è studiare un po' nel dettaglio il loro funzionamento, per capire qualcosa sulle loro potenzialità e valutare quale può soddisfare al meglio le proprie esigenze.
Termostufa a pellet in una stanza

TERMOSTUFA A PELLET EVA CALOR SHARDANAS LOSA AIR 5,5KW BORDEAUX STUFA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 600€


Come funziona la termostufa a pellet

Piccola termostufa a pellet L'aspetto della termostufa a pellet è praticamente uguale alla stufa, con una potenza termica che può oscillare tra i 13000 W e i 35000 W. Oltre a poter diffondere calore nelle stanze, dispone di uno scambiatore di calore, per far circolare l'aria calda e l'acqua scaldata con i fumi della combustione, definita acqua sanitaria. Sulla termostufa a pellet è presente un display digitale che permette di automatizzare tutte le principali funzioni, come l'accensione e lo spegnimento. Non appena è sufficientemente calda, l'acqua viene trasmessa a tutti i termosifoni per scaldare la casa. Poiché le termostufe sono capaci di scaldare grandi quantità d'acqua, la maggior parte delle volte si acquista anche un serbatoio di accumulo, per mettere da parte dell'acqua e usarla quando la termostufa è già spenta da parecchie ore. Va ricordato che la termostufa non può sostituire la caldaia.

  • Elegante termostufa a legna in acciaio Le termostufe sono degli strumenti efficientissimi, in grado di espletare molte funzioni come il riscaldamento della casa e dell'acqua e, in certi casi, consentono anche di cucinare. Se collegate a un...
  • Stufa a pellet modern design Ogni stufa a pellet è un tratto distinguibile e unico in quell’opera d’arte che è la casa. La cornice domestica racchiude in sé lo stile e il modo di vivere di ognuno. Le stufe a pellet moderne sono l...
  • Termostufa a legna in ghisa Le termostufe a legna sono degli ottimi elementi da installare nella propria abitazione ed hanno una doppia funzione. La principale è quella di riscaldare gli ambienti in maniera omogenea, senza crear...
  • Stufa pellet canalizzata Le stufe a pellet canalizzate sfruttano la distribuzione del calore che avviene tramite delle tubazioni che vengono installate in tutta la casa. In questo modo si ha possibilità di avere calore in tut...

Termostufa A Pellet 'Duchessa Idro Steel' Termo.Rivestimento In Acciaio.Cassetto Cenere.Vetro Ceramico Resistente A 750°.Pompa Di Circolazione E Vaso Di Espansione Di Serie.Scambiatore Di Calore Con Sistema Di Pulizia Manuale.Non Ventilata.Con Termostato,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1995€


Le principali differenze tra stufe e termostufe a pellet

Grande termostufa a pellet La prima sostanziale differenza che si nota andando a confrontare le stufe e le termostufe a pellet è che le prime possono o aumentare l'efficienza o addirittura andare a sostituire completamente l'impianto di riscaldamento preesistente, mentre le seconde non possono fare a meno di essere collegate ad una caldaia. Le stufe hanno due modalità di funzionamento: per irraggiamento, quando diffondono il calore prodotto dalla combustione nella stanza in cui si trovano; per convezione, se trasmettono aria calda attraverso delle grate sulla parte superiore. In questo secondo caso si può scegliere di montare un sistema di canalizzazione dell'aria calda, per scaldare anche le stanze vicine, trasmettendo il calore attraverso i tubi e facendolo diffondere per mezzo di altre grate. La termostufa non ha questa possibilità, ma in alcuni casi può essere installata per integrare la stufa a pellet.


Le principali differenze tra caldaie e termostufe a pellet

Diversi modelli di termostufa A differenza della termostufa a pellet, la caldaia a pellet viene collegata all'impianto termoidraulico e sostituisce la caldaia classica a metano, imitandone per altro il funzionamento: una volta scaldata a sufficienza, l'acqua viene convogliata nei termosifoni e trasferisce il proprio calore a tutto l'ambiente. Come per le termostufe, è possibile produrre acqua sanitaria con una caldaia, se si monta un piccolo serbatoio aggiuntivo. Esistono caldaie di diverse dimensioni e con portate differenti, a seconda della grandezza del silo da cui si auto alimentano prelevando i pellet. I recipienti più piccoli hanno capacità che garantiscono poche centinaia di litri e richiedono una ricarica del combustibile a distanza di pochi giorni, mentre quelli più grandi possono arrivare a durare addirittura svariate settimane. Sostanzialmente l'autonomia della caldaia rimane l'unica vera differenza con la termostufa.


I vantaggi e gli svantaggi della termostufa a pellet

Stando a quanto visto finora, la capacità termica della termostufa a pellet riesce a garantire un approvvigionamento di acqua sanitaria superiore a quello dei concorrenti, sufficiente a soddisfare il fabbisogno di famiglie anche con numerosi componenti; l'utilizzo del pellet, inoltre, riduce l'impatto sull'ambiente e permette di risparmiare parecchio. A ciò bisogna aggiungere che la termostufa non immette gas tossici nell'atmosfera, in quanto la doppia combustione elimina sia le impurità che le polveri sottili, producendo esclusivamente acqua e anidride carbonica; dal punto di vista estetico, è molto più bella e gradevole, anche per la fiamma ben visibile dal vetro sulla parte frontale. Il principale svantaggio di questo apparecchio è la necessità di essere collegata ad una canna fumaria che arrivi al tetto dell'abitazione, quindi non può essere posizionata dove si vuole e, soprattutto, non si può spostare.


Termostufa a pellet: Quanto può costare

Termostufa moderna La spesa iniziale che bisogna andare a sostenere per comprare una buona termostufa a pellet può essere particolarmente elevata, in base alla qualità che si va a cercare, e ovviamente alla ricercatezza del design: è difficile trovare qualcosa sotto ai 2.500€, mentre i modelli più potenti, dall'aspetto moderno e raffinato, possono toccare quasi i 6.000€. Fortunatamente dal 2013 è stata emanata una legge che prevede un incentivo fiscale in favore di chi acquista e installa impianti a risparmio energetico con produzione di calore attraverso fonti rinnovabili; nel 2016 un Decreto Ministeriale ha confermato e integrato tale legge. In questo modo il costo dell'acquisto della termostufa a pellet è più accessibile. Non va dimenticato che poi, durante l'utilizzo, l'alimentazione a pellet consente di risparmiare parecchio, dunque parte dell'investimento iniziale rientra nel tempo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO