Termostufe a legna

Termostufe a legna

Le termostufe a legna sono degli ottimi elementi da installare nella propria abitazione ed hanno una doppia funzione. La principale è quella di riscaldare gli ambienti in maniera omogenea, senza creare dei fastidiosi sbalzi di temperatura tra una stanza e l'altra. La seconda funzione è quella di sfruttare il calore prodotto per fornire acqua calda per l'uso sanitario e da utilizzare come termovettore per i radiatori. In questo modo si possono riscaldare anche ambienti di oltre 100 metri quadrati. Si tratta di un elemento che funziona come una vera e propria caldaia solo che al posto dei combustibili tradizionali quale gas o gasolio, sfrutta la legna, meno inquinante e più facile da reperire. Le termostufe a legna sfruttano le proprietà dell'irragiamento e della convezione per riscaldare la stanza in cui si trova il dispositivo e le altre aree.
Termostufa a legna in ghisa

Eva Stampaggi 98016-20 Pellet Camilla Stufa Punto Fuoco, 5.16 KW, Avorio, 5140 W, Ivory

Prezzo: in offerta su Amazon a: 567,91€
(Risparmi 14,9€)


Funzionamento delle termostufe a legna

Termostufa a legna incassata Il funzionamento delle termostufe a legna parte dalla camera di combustione il cui volume è variabile in base alla potenza del dispositivo. Qui viene depositato il quantitativo di legna che servirà a produrre calore per almeno due ore. La combustione avviene in due fasi. Nella prima un flusso d'aria alimenta la fiamma che permette di trasformare il legno in carbone e gas di pirolisi. Il carbone continua a bruciare mentre il gas sale in alto. A questo punto avviene la seconda fase. Il gas si incontra con l'aria incendiandosi e producendo calore, vapore acqueo e anidride carbonica. All'interno della camera di combustione vi è un intercapedine che funge da scambiatore e riscalderà l'acqua che verrà trasportata nei radiatori e nei sanitari. La parte del carbone si trasformerà in cenere che dovrà essere eliminata con una certa regolarità.

  • Elegante termostufa a legna in acciaio Le termostufe sono degli strumenti efficientissimi, in grado di espletare molte funzioni come il riscaldamento della casa e dell'acqua e, in certi casi, consentono anche di cucinare. Se collegate a un...
  • Stufa a pellet modern design Ogni stufa a pellet è un tratto distinguibile e unico in quell’opera d’arte che è la casa. La cornice domestica racchiude in sé lo stile e il modo di vivere di ognuno. Le stufe a pellet moderne sono l...
  • Termostufa a pellet in una stanza La termostufa a pellet è uno strumento che genera calore e si alimenta proprio come alcune caldaie e stufe, ovvero con i pellet, sebbene sia collegata allo stesso tempo ad un sistema termoidraulico. O...
  • Stufa ventilata Le stufe a legna ventilate risultano composte da molteplici elementi. Possiedono innanzitutto una camera di combustione, generalmente realizzata in metallo con la superficie anteriore fabbricata in ve...

pressotato aria di sicurezza stufe, camini, caldaie, termostufe a pellet

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Vantaggi delle termostufe a legna

Termostufa a legna incassata I vantaggi delle termostufe a legna sono tanti. Innanzitutto si tratta di dispositivi che sono facili da utilizzare e che richiedono una manutenzione che può essere svolta regolarmente dal proprietario del dispositivo. Occorre soltanto pulire la cenere dopo il funzionamento e la canna fumaria almeno una volta all'anno dal personale autorizzato. Il successo delle termostufe è dato dal combustibile utilizzato. La legna infatti è un materiale ecologico, facilmente reperibile in natura, che non emette sostanze dannose per l'ambiente. Solo l'anidride carbonica e il vapore acqueo che la pianta utilizza per i processi di fotosintesi. Un altro beneficio sta nel risparmio dei costi di gestione. Infatti è stato calcolato che il consumo è pari a circa 0,60 centesimi all'ora, molto basso se si tengono in mente quelli dei combustibili tradizionali come metano e gasolio che sono anche più inquinanti.


Prezzi

Termostufa moderna I prezzi delle termostufe a legna variano a seconda di differenti fattori. Uno tra questi notevolmente rilevante è la potenza e dipende dalla superficie che occorre riscaldare. Hanno un costo di partenza di circa 1.500€ a dispositivo se si tratta di uno più semplice, fino a salire anche fino a 10000 euro per quello più complesso. A ciò occorre aggiungere la spesa di installazione del dispositivo che deve avvenire da un personale altamente qualificato che deve rilasciare i certificati richiesti dalla normativa. Al dispositivo occorre aggiungere anche l'installazione della canna fumaria coibentata. Grazie agli incentivi fiscali è possibile usufruire delle detrazioni fino al 50%. Ulteriori fattori che comportano una variazione di prezzo sono il design ricercato e i materiali utilizzati per il rivestimento che vanno dalla ghisa alla maiolica.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO