Piastrelle per interni

Che cosa sono le piastrelle per interni

Le piastrelle per interni sono le soluzioni più amate e apprezzate per realizzare rivestimenti e pavimentazioni funzionali e di grande fascino. Questi elementi modulari si trovano in commercio in tanti diversi materiali e in vari formati, così da poter soddisfare tutte le esigenze d’arredo, i gusti personali e integrarsi in qualunque contesto. A seconda dello stile d’arredo dell’abitazione si consigliano tipologie differenti di moduli, sia per quanto riguarda le texture sia per i colori e le decorazioni superficiali: ad esempio in un ambiente moderno sono particolarmente indicate le piastrelle per interni dall’aspetto minimal. Di conseguenza si caratterizzano per l’assenza di decorazioni, così da poter seguire il motto less is more. Al tempo stesso si consigliano per le pavimentazioni moduli di grande formato, in colori scuri e disposti in senso verticale, così da avere un effetto di dilatazione spaziale molto affascinante e funzionale.
Esempio di piastrelle per interni

Piastrelle Adesivi Backsplash, fai da te impermeabile Sbucciare e Stick per la casa Talavera scala Decal scale murali Stickers per Scale Bagno Cucina, 18 centimetri x 100cm x 6PCS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€
(Risparmi 21€)


Quali sono i prezzi delle piastrelle per interni

Piastrelle effetto marmo La scelta delle piastrelle per interni avviene soltanto dopo aver valutato diversi fattori: in primo luogo bisogna considerare se gli elementi modulari devono essere applicati a pavimento oppure a parete. Nel primo caso è necessario che le superfici siano più robuste e resistenti in quanto maggiormente soggette all’usura. Infatti sono sottoposte a un calpestio più o meno frequente. Questo vale soprattutto per le piastrelle per interni in ceramica dato che gli elementi modulari in commercio possono essere di prima, seconda e terza scelta e avere caratteristiche differenti per quanto riguarda la resistenza e la porosità del materiale. Per i pavimenti bisogna utilizzare piastrelle di prima scelta, particolarmente resistenti e impermeabili, soprattutto nel caso in cui vengano posate nelle zone a frequente passaggio, in cucina e in bagno. Invece per i rivestimenti si possono usare anche elementi meno resistenti e maggiormente decorativi. A seconda del risultato che si vuole ottenere i piastrelle per interni prezzi sono molto vari: si va dai 10 euro al metro quadro per gli elementi di prima scelta più semplici a quasi 15 euro per quelli dello stesso livello più decorate.

  • collezione di pavimenti in ceramica La ceramica è un materiale che fin dall’antichità è conosciuto ed amato per la sua ricercatezza. Sceglierlo per i pavimenti denota dunque una precisa volontà di ottenere effetti raffinati ed eleganti....
  • Pavimentazioni per esterni con motivi geometrici I pavimenti per esterni sono studiati per essere resistenti e soprattutto belli da vedere e funzionali. Essi hanno come primo obiettivo quello di rispondere a determinati requisiti. Innanzitutto devon...
  • Pavimento in resina I pavimenti decorativi in resina sono formati da differenti miscele di silicati naturali e da inerti aventi differenti granulometrie. A seconda del campo d'applicazione della pavimentazione possono es...
  • Pavimento in legno con macchie Il trattamento di finitura, dopo il montaggio, serve per proteggere il pavimento stesso dall'usura e dal passare del tempo. La finitura si esegue con la levigatura e poi con la lucidatura. Anni fa, pe...

346-0116 Alkor rovere grigio pellicola di plastica adesiva legno vinile imitazione perla Sheffield 45 cm x 2 m 380-0101

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€


I vari materiali usati per le piastrelle per interno

Piastrelle per interni moderne Quando si acquistano le piastrelle per interni bisogna valutare con attenzione anche i materiali di cui sono composte. Le soluzioni più diffuse prevedono l’impiego di materiali ceramici, declinati in diverse varianti. Si va dalla ceramica monocottura a quella bicottura, dal cotto al gres, dalle maioliche al gres porcellanato: ogni materiale possiede caratteristiche peculiari, grazie alle quali gli elementi sono particolarmente indicati per un certo contesto abitativo e una data destinazione d’uso. Ad esempio le piastrelle per interni in gres porcellanato sono prodotte con speciali tecniche lavorative che consentono di avere superfici perfettamente impermeabili e resistenti. Di conseguenza possono essere adottate in qualunque contesto, anche in cucina e negli ambienti ad alto calpestio. Invece quelle in ceramica bicottura sono sottoposte a due cicli di cottura: la prima riguarda il supporto, mentre la seconda interessa l’elemento ricoperto da uno strato di smalto superficiale.


Piastrelle per interni: Posare le piastrelle

Piastrelle decorate e colorate La messa in posa delle piastrelle per interni in ceramica avviene seguendo in genere la stessa procedura: per prima cosa bisogna preparare il sottofondo nel caso delle pavimentazioni, facendo attenzione che la superficie di posa sia perfettamente liscia, pulita e omogenea. Lo stesso vale per le superfici murarie sulle quali si applicano i rivestimenti. A questo punto si stende uno strato di malta oppure di un altro materiale legante e successivamente si posano gli elementi modulari uno per uno, prestando particolare attenzione al fatto che siano perfettamente diritti ed equidistanti tra loro. Le fughe tra una piastrella e l’altra devono avere la stessa dimensione e riempite di malta per assicurare una perfetta tenuta. Inoltre si deve esercitare una certa pressione durante la procedura di messa in posa ed eliminare la malta in eccesso. Per quanto riguarda i rivestimenti è possibile anche optare per soluzioni a mosaico: in questo caso le tessere si trovano sotto forma di fogli ricoperti sul retro di colla, così da aderire perfettamente alla parete.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO