Tipi di lamiere coibentate

Perché usare le lamiere coibentate in edilizia

Quando si decide di costruire un immobile oppure di rifare il tetto della propria casa si hanno a disposizione diverse soluzioni per quanto riguarda la copertura. Sempre più diffusi e apprezzati sono i pannelli isolanti per tetti e le lamiere coibentate perché risultano molto vantaggiose. Infatti la loro particolare struttura consente di ridurre le dispersioni di calore attraverso la copertura del tetto. In questo modo si migliora il comfort abitativo e si ottiene un buon risparmio energetico per il riscaldamento invernale. Al tempo stesso l'isolamento termico dell'edificio consente di evitare che l'afa estiva penetri all'interno. Di conseguenza si riducono anche le spese per il condizionamento degli ambienti. Inoltre le lamiere coibentate risultano più leggere ed economiche rispetto alle tegole. Infine possono riprodurre l'aspetto dei coppi, così da inserirsi anche in contesti urbani di pregio.
Esempio di lamiere coibentate

Cuccia per cani coibentata Grande (mod. Mastino 132 x 121)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 525€


Come scegliere le lamiere coibentate per il tetto

Esempio di pannelli sandwich Gli interventi sulla copertura e sull'involucro edilizio sono legati al budget a disposizione e ai vincoli previsti dalle norme urbanistiche, come la legge sul paesaggio e i regolamenti comunali. In genere le lamiere coibentate consentono di soddisfare entrambi gli aspetti, tuttavia la scelta degli elementi da adottare dipende dal caso specifico. Infatti in commercio si trovano diversi modelli di lamiere coibentate, chiamate anche pannelli sandwich. Sono costituiti da due lamine in metallo oppure materiali plastici che racchiudono uno strato di materiale isolante. Spesso si usa lana di vetro, lana di roccia, sughero oppure isolanti sintetici. La scelta dipende dalle prestazioni che si vogliono ottenere. In ogni caso si tratta di pannelli prefabbricati dalle dimensioni più o meno grandi e che si caratterizzano per avere la superficie esterna impermeabile.

  • Pannelli per isolare il tetto Le lamiere coibentate sono soluzioni veramente innovative per realizzare coperture isolanti molto funzionali dal punto di vista acustico e termico e davvero resistenti. Sono chiamate anche pannelli sa...
  • Cartongesso termoisolante Il cartongesso rappresenta un materiale da costruzione molto utilizzato nell'edilizia leggera proprio perché presenta dei vantaggi notevoli rispetto ad altri materiali. Innanzitutto, il cartongesso of...
  • Pannelli sughero Tre sono i materiali per isolamento termico che troviamo in commercio, con diversi vantaggi e diverse applicazioni; isolanti vegetali, minerali e sintetici. Gli isolanti vegetali sono di origine natur...
  • Rivestimento in cartongesso coibentato Il cartongesso coibentato è composto da una lastra di gesso compresa tra pannelli di cartone: a questa struttura vengono aggiunti materiali come il poliuretano, il polistirene espanso oppure la lana d...

Cuccia per cani coibentata mod. Piccolo 81 x 56

Prezzo: in offerta su Amazon a: 224€


Soluzioni alternative e i pannelli di cemento

Esempio di pannelli isolanti coibentati Le lamiere coibentate sono molto apprezzate perché garantiscono una messa in opera veloce, semplice ed economica. In genere si prediligono i modelli metallici perché danno migliori prestazioni e la superficie esterna può essere grecata oppure riprodurre l'aspetto di un coppo. Meno diffuse sono le soluzioni in pvc, fibrocemento e vetroresina. Questi pannelli di cemento sono abbinati al vetro in modo da risultare meno pesanti. Si tratta di elementi molto versatili, che consentono di mettere in opera coperture originali, personalizzate e dalle notevoli prestazioni. La scelta dipende dai risultati che si vogliono ottenere, tuttavia le lamiere coibentate in genere vengono preferite perché hanno un miglio rapporto qualità/prezzo. Le soluzioni maggiormente performanti hanno le lamine esterne in rame, acciaio oppure alluminio.


Tipi di lamiere coibentate: Acustica in edilizia

Lamiere coibentate per il tetto L'adozione delle lamiere coibentate e dei pannelli di cemento consente di ottenere anche buoni risultati per quanto riguarda l'acustica in edilizia. Infatti molto spesso i materiali isolanti possiedono caratteristiche fonoassorbenti grazie alle quali è possibile migliorare il comfort abitativo degli ambienti. Tuttavia per ottenere ottime prestazioni è necessario scegliere con attenzione la soluzione più adatta. Innanzitutto si deve tener conto delle caratteristiche estetiche e prestazionali dei materiali, sia di quello che costituisce il pannello che dell'isolante. Ad esempio le lamiere coibentate che adottano la lana di roccia, la schiuma di poliuretano o il sughero come materiali isolanti garantiscono un buon isolamento sia termico che acustico. Il sughero è molto apprezzato perché consente di realizzare soluzioni di bioedilizia, tuttavia occorrono notevoli spessori per ottenere alte prestazioni. Per questo motivo è fondamentale leggere con attenzione la scheda tecnica. Inoltre bisogna tenere a mente che in base ai valori prestazionali i pannelli presentano costi diversi. Infatti il sughero è più costoso rispetto agli isolanti sintetici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO