Fissativo

Che cos'è il fissativo

Quando si termina la costruzione di un muro, questo va preparato per la fase di tinteggiatura, dove i muratori, stuccatori, pittori lavorano insieme per far si che la parete possa essere definitivamente completata. Si ricorrono a processi di rifinizione, dove l’operaio uniformizza la parete eliminando ogni disomogeneità grattando via le imperfezioni. Una volta che il muro si presenta liscio e perfettamente omogeneo, gli stuccatori vestono la parete di una camicia di stucco. Questa altro non è che un rivestimento totale di stucco che funge da isolante tra l’ambiente interno e quello esterno, nonché da elemento uniformante della parete. Ultimato il processo di stuccatura ecco che si passa ad applicare il fissativo, che è quella composizione chimica che consente alla vernice, che verrà applicata poi, di essere assorbita parzialmente e uniformemente dallo stucco.
Pitturare la casa

DOM CWR 625 Vernice Fissativa Universale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,89€
(Risparmi 2,77€)


Vantaggi e svantaggi del fissativo

Verniciatura dopo il fissativo Il fissativo è una sostanza i cui componenti non conferiscono alla soluzione alcuna colorazione. È un liquido trasparente che a temperature comprese tra i 18 e i 20 gradi centigradi, impiega circa 3 ore ad asciugarsi nella profondità della camicia di stucco. Dopo 30 minuti circa l’applicazione, la parete al tatto si presenta liscia, uniforme. Scegliere di utilizzare il fissativo durante l’operazione di tinteggiatura di una parete ha dei pro e dei contro. I vantaggi dell’utilizzo di tale sostanza constano in un’uniformità del setto poroso della parete. Inoltre permette di ridurre il consumo di pittura oltre che a tinteggiare uniformemente la parete. Gli svantaggi sono relativi ad uno scorretto utilizzo del fissativo. Se si ricorre all’utilizzo del fissativo quando non è necessario, si rischia di non far attecchire la vernice alla parete.

  • Vernice poliuretanica trasparente Le vernici sono prodotti fluidi che vengono stesi su superfici di vario tipo e lasciati essiccare per formare una sottile pellicola, elastica ma resistente. Possono essere trasparenti o colorate e con...
  • Tipologie di vernici La verniciatura è una procedura estremamente diffusa nelle case e negli uffici: infatti permette di rinnovare gli ambienti in maniera veloce, semplice ed economica. Le tipologie di vernici presenti su...
  • Esempio di pareti luminose Le pareti luminose sono soluzioni che adottano la cosiddetta illuminazione a litosfera o a OLED: si tratta di sistemi di illuminazione per ora ancora a livello di studio ma che promettono di diventare...
  • Pavimento antiscivolo verniciato Il pavimento antiscivolo in genere viene realizzato applicando una mano di vernice antiscivolo: si tratta della situazione più immediata da mettere in pratica quando si ha a che fare con una pavimenta...

KOH-I-NOOR-Fissativo Spray 300 ml, con filtro UV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 4€)


Come usare il fissativo

Trattamento con il fissativo Per essere certi di utilizzare al meglio il fissativo, occorre utilizzarlo per il trattamento di pareti rasate per la prima volta, su pareti che presentano una stuccatura di una data estensione oppure su pareti preparate a scagliola. Volendo preparare le pareti per la fase di tinteggiatura di un appartamento di nuova costruzione di circa 100 metri quadri, occorrono circa 6 litri di fissativo da diluire in rapporto 1 a 6 con acqua. La diluizione 1 a 6 vuol dire che per ogni litro di fissativo occorre aggiungere 6 litri d’acqua, ottenendo una soluzione da 6 litri. Analogamente per mezzo litro di fissativo occorrono 3 litri di acqua, ottenendo una soluzione da 3.5 litri. La resa del fissativo va dimezzandosi quanto più è poroso il muro su cui si sta lavorando. In media la resa di una soluzione di fissativo è di circa 12 metri quadri.


Fissativo: Come usarlo e dove comprarlo

Preparazione muro tinteggiatura Per preparare il fissativo occorre seguire le istruzioni riportate sulla confezione, poiché ogni tipo di fissativo è a se stante. Ogni marca ha un proprio principio di diluizione. In media la diluizione si basa sul rapporto 1 litro di fissativo per 6 litri di acqua. Per chi volesse preparare artigianalmente il fissativo, può acquistare della colla vinilica e diluirla in acqua secondo il rapporto 4 a 1, ovvero 4 litri di acqua per un litro di colla. La modalità di utilizzo è analoga a quella del fissativo acquistabile nei centri specializzati del settore. Il tempo di assorbimento da parte delle pareti determina il numero di mani, ovvero di passate. Infine il fissativo può essere acquistato da un colorista. Esistono delle grandi catene di supermercati per il bricolage, per il fai da te, in cui è possibile reperire il fissativo. In commercio vengono vendute confezioni da 1 litro fino a 15 litri. Il costo medio delle confezioni di portata compresa tra il litro e i 4 litri, si aggira intorno ai 5€; per le confezioni da 15 litri il costo medio è di 20€.



COMMENTI SULL' ARTICOLO