Opere edili

Come gestire le opere edili nella propria abitazione

Iniziare delle opere edili nella propria abitazione è un passo spesso importante e da fare accuratamente, onde evitare scomodi imprevisti in futuro. Capire esattamente quali interventi edili è necessario effettuare può aiutarvi a gestire correttamente l'iter da seguire. Innanzitutto è fondamentale capire se per questi lavori sarà necessario l'intervento di un tecnico esperto oppure se basterà affidarsi alla ditta. Qualora ci fosse bisogno di lavori piuttosto importanti è necessario verificare se ci sia bisogno di chiedere permessi al proprio Comune di appartenenza. Bisogna informarsi circa delle eventuali detrazioni e sulle normative vigenti in fatto di incentivi. Inoltre è fondamentale cercare di capire se per realizzare le opere edili richieste in casa sarà necessario l'intervento di una ditta esperta oppure se sarà possibile procedere da soli.
Opera edile

Prezzi informativi delle opere edili in Milano. Primo quadrimestre 2017

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,5€
(Risparmi 7,5€)


Normative per le opere edili

Opera edile in un ambiente interno Le opere edili sono sempre soggette a delle normative che variano molto spesso nel tempo. Conoscere esattamente quali leggi sono in vigore vi eviterà di incappare in scomodi imprevisti. È fondamentale, prima di cominciare con i lavori, sapere in quali categorie questi interventi rientrano. Per legge le opere edili sono distinte in lavori di manutenzione straordinaria o ordinaria, ristrutturazione edilizia e interventi di nuova costruzione edilizia. Ognuna di queste opere ha bisogno di particolari documenti e, nel caso fossero richiesti, anche di permessi che è fondamentale ottenere prima di cominciare con gli interventi. Inoltre quando si intende intervenire sulla propria abitazione è consigliato controllare la versione aggiornata di queste normative in modo tale da alleggerire e snellire le procedure necessarie all'ottenimento dei documenti.

  • Esempio di trabattello esterno Il trabattello è una struttura molto utile ed impiegata nei cantieri mobili o temporanei, dunque di dimensioni minori, dal momento che risulta davvero comodo e perfetto per velocizzare il proprio lavo...
  • Fiocco di neve realizzato a uncinetto Decorare la casa in occasione delle festività natalizie è davvero un piacere ma può essere anche un hobby costoso se ogni singolo oggetto deve essere acquistato. Meglio quindi ricorrere al fai da te e...
  • rinnovare il bagno Quando in un'abitazione sono in corso dei lavori di ristrutturazione è necessario riorganizzare gli spazi interni e questo comporta ad uno stravolgimento della pianta della casa. Spostare il bagno è u...
  • Come ristrutturare casa Quando ci si chiede come ristrutturare una casa si deve valutare se si tratta di un immobile vecchio di cui si vogliono mantenere le caratteristiche che lo distinguono. In questo modo non sembrerà una...

Tariffa dei prezzi per opere edili. Regione Lazio. Con software scaricabile online

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,8€
(Risparmi 7,2€)


Manutenzione ordinaria per le opere edili

Opere edili in spazi pubblici La prima categoria delle opere edili è la manutenzione ordinaria. In questo caso gli interventi che vengono effettuati sulla propria casa sono a basso impatto e non cambiano la struttura primaria dell'abitazione. Sotto questo termine sono infatti compresi quei lavori come la tinteggiatura dei muri, la riparazione di impianti già esistenti, la sostituzione dei pavimenti, la riparazione di impianti di recinzione, il rifacimento della pavimentazione che ricopre una zona esterna. Fondamentalmente tutti questi interventi rientrano in una categoria definita di Attività Edilizia Libera e non necessitano di permessi o documenti particolari. Alcune di queste opere sono detraibili dalle tasse fino ad una somma pari al 50% dell'importo speso per i lavori. È necessario, al momento della richiesta, esibire un documento attestante la tipologia di intervento effettuato in casa.


Opere edili di manutenzione straordinaria

Opera edile su una casa di nuova costruzione Le opere edili che rientrano sotto il termine di manutenzione straordinaria sono tutti quei lavori che vanno ad alterare la struttura primaria dell'edificio o della singola abitazione. Più precisamente possono essere lavori come: il consolidamento delle strutture, la sostituzione degli infissi, l'introduzione di spazi che possano abbattere le barriere architettoniche, la chiusura o modifica di vani interni. Per quanto concerne le opere edili a manutenzione straordinaria è necessario l'ottenimento dei permessi specifici che vanno richiesti al proprio Comune di appartenenza. Al fine di ottenere questi documenti bisogna presentare all'ufficio apposito il progetto relativo ai lavori che dovrà essere firmato da un tecnico abilitato. Molti di questi interventi sono detraibili presentando il progetto e le varie ricevute fiscali.


Il restauro e il risanamento edilizio come opere edili

Tra le varie opere edili possibili possiamo ritrovare il restauro ed il consolidamento edilizio. Secondo la legge possono essere definiti lavori di restauro e conservazione tutti quegli interventi che mirano a preservare la funzionalità e l'agibilità della struttura senza alterarne le basi. Nello specifico i lavori che possono essere contenuti all'interno di questa categoria sono: l'inserimento di alcuni elementi accessori che migliorino la struttura, il rinnovo degli elementi più importanti dell'edificio, l'eliminazione di elementi non appartenenti alla struttura primaria. Per quanto riguarda delle opere edili di questo tipo, è possibile ottenere una detrazione fino al 50% delle spese sostenute per i lavori presentando una documentazione appropriata e la descrizione dettagliata del progetto al Comune di appartenenza e alla SCIA qualora l'edificio sia legato da qualche vincolo.


Interventi di nuova costruzione

Lavori edili Sotto il termine di opere edili sono racchiuse molte tipologie di lavori tra cui anche quella della nuova costruzione edilizia. Anche in questo caso il termine comprende una serie di interventi possibili tra i quali troviamo: l'ampliamento strutturale di un edificio già esistente, la costruzione di strutture edilizie fuori terra o interrate, l'installazione di impianti o tralicci, la realizzazione sia di infrastrutture sia di impianti che andranno sfruttati come spazi pubblici. Queste tipologie di interventi hanno dei vincoli ben chiari e sono subordinati al permesso di costruire. Non è assolutamente possibile procedere con dei lavori fino a quando non si dispone di tutta la documentazione necessaria. Al fine di ottenere il permesso di costruire è bene presentare il progetto firmato da un tecnico competente al proprio Comune di appartenenza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO