Impianti

Che cosa si intende per "impianti"?

Ogni casa che si rispetti al suo interno ha una fitta rete di tubature di ogni genere: si vedano i tubi dell'acqua fredda, di quella calda ed i corrugati che scorrono nelle pareti portando energia elettrica in ogni angolo della casa. Quindi gli impianti, ovvero questi intrecci che portano ogni tipo di energia e servizio, sono il cuore pulsante dell'abitazione. Senza di loro ogni locale sarebbe completamente invivibile. Spesso le tubature, a prescindere dalle tipologie che andremo a descrivere in seguito, scorrono tutte raggruppate, il che comporta un risparmio di spazio ma che potrebbe anche compromettere più impianti allo stesso tempo, come nel caso di perdite o sovraccarico dei fili. Quindi la progettazione della posa degli impianti deve essere presa molto sul serio e con calma, dato che, se dovesse accadere un guasto, ripararlo potrebbe essere estremamente complicato.
Esempio di progetto impianto elettrico

Impianti termotecnici. Ediz. openschool. Per gli Ist. tecnici. Con e-book. Con espansione online

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,66€
(Risparmi 5,24€)


Come pianificare al meglio gli impianti?

Pavimento con impianto radiante Come detto prima, errori di impostazione dei diversi impianti possono provocare dei danni irreparabili. Quindi si necessita di un esperto per ottimizzare al meglio gli spazi senza correre rischi. I professionisti più adatti a questo incarico sono architetti ed ingegneri, che in pochissimo tempo riescono a disegnare in maniera precisa tutte le linee degli impianti in modo da salvaguardare l'integrità di ognuno di questi ed occupando meno spazio possibile. Affidarsi ad un esperto è una cosa che si deve fare nella maggior parte delle volte, soprattutto se l'immobile futuro avrà una grande estensione e contiene più piani. Se invece si tratta di un monolocale o una casa abbastanza piccola, la predisposizione degli impianti risulta essere molto più semplice e può essere pianificata da esperti del settore anche non con qualifiche professionali, ad esempio idraulici, elettricisti e simili.

  • impianto fotovoltaico Un impianto fotovoltaico è un sistema atto a generare energia elettrica rinnovabile a basso costo usando l'irraggiamento solare. Si basa sulle cosiddette "celle fotovoltaiche", ovvero pannelli che uti...
  • Impianti fotovoltaici con pannelli I costi del fotovoltaico dipendono dalla scelta dei pannelli che vengono selezionati per essere installati sulla propria abitazione. Il prezzo iniziale si aggira sui 3000 euro per ogni kW. Occorre ten...
  • Energia solare L’energia solare deriva dal processo di fusione termonucleare, attivato incessantemente all’interno del Sole dall'immane pressione ivi presente. L’idrogeno si converte in elio liberando, nello stesso...
  • Radiatori in casa L'impianto di riscaldamento a radiatori è costituito da una caldaia che produce acqua calda che viene immessa nella tubazione dell'impianto di riscaldamento. A sua volta la caldaia viene alimentata da...

Manuale degli impianti elettrici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,25€
(Risparmi 6,75€)


Impianti: tubature per l'acqua dei sanitari

Tubi per impianti idrici Uno degli impianti che non possono assolutamente mancare in una casa è quello idrico adibito ai sanitari. Spesso questa rete di tubature non è molto complicata e consiste in pochi segmenti accoppiati fra di loro, dato che deve essere trasportata sia l'acqua calda che quella fredda. I tubi che vengono di più utilizzati sono quelli in plastica di colore tipicamente verde. I vari raccordi sono creati tramite una speciale saldatura applicata con una macchina professionale, che deve essere usata con estrema cautela, dato che alcune parti raggiungono delle temperature assai elevate. Ogni saldatura richiede solo qualche secondo per consolidarsi, quindi si può creare un intero impianto in poco tempo. Ad oggi le tubature di questo tipo sono le più utilizzate per la costruzione di impianti idrici, dato che hanno un'eccellente durabilità e un costo accessibile per tutti.


Impianti: murare i corrugati per i fili elettrici

Fili di rame dallo spessore medio L'elettricità è la principale fonte d'energia che viene usata da ognuno quotidianamente, e non può certo mancare in una casa. Come ogni impianto che si rispetti, anche quello elettrico deve essere pensato prima di rifinire la muratura. Infatti i corrugati, ovvero delle tubature molto flessibili, devono essere posizionati all'interno delle mura, per poi essere coperti con i trattamenti murari del caso. Fra tutti gli impianti, quello elettrico può essere considerato il più complicato di tutti. Infatti si deve prestare una grande attenzione a quali fili collegare alle diverse prese, accoppiare le fasi correttamente e far passare i cavi per le diverse scatole di derivazione presenti in diversi punti della casa. Per questo si consiglia l'ausilio di un elettricista mediamente competente, così da non sbagliare nulla.


Impianti idrici per i radiatori interni

Oltre agli impianti idrici per l'uso sanitario, è necessario crearne un altro che abbia un percorso totalmente differente, che ha il compito di portare l'acqua calda ai radiatori e riportarla alla caldaia. Di solito ogni stanza ha minimo un radiatore, e per questo le tubature devono raggiungere tutti gli ambienti. I tubi, nella maggior parte dei casi, sono fatti in rame ricoperti da un materiale isolante. Ma al giorno d'oggi sta sempre più prendendo piede l'impiego del multistrato, che comporta un notevole risparmio economico per quanto riguarda i materiali, ma che ha la stessa efficienza del rame. I diversi raccordi, nel caso del rame, vengono fatti saldando le diverse parti con una lega di stagno che, fondendosi sui margini, crea una giunzione molto resistente. D'altra parte, col multistrato si devono usare delle macchine a pressione che sigillano le diverse parti senza l'utilizzo di collanti vari.


Riscaldamento a pavimento

Riscaldamento paviemento Nell'ultimo periodo un nuovo metodo di riscaldamento si sta sempre più diffondendo in tutte le case. Gli impianti a pavimento, infatti, stanno riscuotendo molto successo. Questo perché, prima di tutto, posizionare i tubi sotto il rivestimento è estremamente semplice, nonostante richieda un quantitativo di tempo discreto. Inoltre il costo degli impianti è molto ridotto, dato che la materia prima, ovvero i tubi che devono essere posizionati e dei pannelli speciali per tenerli fermi, è accessibile a tutti quanti. In aggiunta l'efficienza del riscaldamento supera di molto quello dei termosifoni. I raccordi necessari sono veramente pochi, dato che spesso viene usata solo una porzione molto lunga di tubo, piegata a modo, in grado di coprire tutta l'estensione dell'ambiente che si vuole riscaldato una volta finita la posa in opera.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO