Pietra rivestimenti esterni

Impieghi della pietra rivestimenti esterni

In un edificio, sia esso adibito a civile abitazione o a qualsiasi altro uso, la funzione della pietra rivestimenti esterni non è solo puramente estetica, anche se la sua applicazione certamente valorizza il contesto architettonico, ma ha anche una considerevole valenza in termini di protezione e di isolamento della parete su cui essa è applicata. Ma quali sono le pietre che si possono utilizzare? Quali le lavorazioni? Come procedere con la messa in opera? Come proteggere la pietra rivestimenti esterni da acqua, sporco, macchie e agenti atmosferici in genere? Uno degli impieghi più comuni è quello di rivestire la parte inferiore delle pareti esterne a contatto col suolo in modo da proteggerle da schizzi d'acqua e fango e, previo opportuno trattamento, anche da graffiti. In altri casi, i pannelli in pietra possono essere installati su apposite strutture che li manterranno distaccati dalla parete; si tratta delle pareti ventilate. Il rivestimento può comunque estendersi fino a tutta l'altezza della superficie. La pietra rivestimenti esterni può essere ad effetto rustico o rifinito in vari modi; questo la rende estremamente versatile.
installazione pietra per esterno

Inspired - Detergente concentrato per pavimentazione esterne e rivestimenti in pietra, 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,85€


La pietra rivestimenti esterni ad effetto rustico

pietra rivestimenti esterni ad effetto rustico La pietra rustica, ispirata allo stile tipico degli antichi casolari di campagna, o ai muri campestri che delimitavano una volta le proprietà terriere e che negli allevamenti facevano da recinzione per gli animali, è oggi adottata frequentemente e trova impiego non solo in contesti rurali, ma anche in progetti moderni e lineari a cui la sua presenza conferisce una nota di personalità ed originalità. Essa può essere referita direttamente presso le cave, in pezzi informi o segati in conci di altezza fissa e lunghezza variabile per un montaggio "a correre". Si tratta in effetti di scarti provenienti dalla segagione di blocchi dai quali viene segata la "scorza", ossia la parte esterna, irregolare e macchiata dal fango che le dà le caratteristiche sfumature cromatiche. Questo processo la rende piana e facilmente applicabile per incollaggio alla superficie di supporto, mentre la faccia che risulterà a vista è irregolare. Il suo spessore sarà pertanto variabile da 1 cm a 3,5 cm. Dopo l'applicazione, i giunti possono essere riempiti con malta o lasciati vuoti per ottenere un aspetto volutamente più rustico.

  • Esempio di pavimento in finto legno Negli ultimi anni sono state molte le soluzioni innovative nel settore dell'interior design: una di queste prevede la realizzazione di pavimenti in finto legno adottando piastrelle in gres porcellanat...
  • Rivestimento termocamino Il rivestimento per termocamino è importante perché è proprio l'elemento che permette la completa integrazione del camino con il resto dell'arredamento della stanza e, eventualmente, con la parete in ...
  • Mattonelle in cemento colorato Le caratteristiche delle mattonelle in cemento comprendono, prima di tutto, una notevole durezza ed un'alta resistenza ai carichi. Inoltre il materiale resiste bene all'abrasione e quello di ottima qu...
  • quadrotte in gomma per esterno I pavimenti in gomma sono realizzati in P.V.C. da una mescolanza omogenea di resine viniliche, cariche minerali inerti, plastificanti e pigmenti colorati. La percentuale di cariche minerali presente è...

Fablon - Rotolo di pellicola adesiva per rivestimenti, effetto muro di pietra, 45 cm x 2 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,35€


Pannelli prefiniti

Pannelli prefiniti in pietra rivestimenti esterni Volendo ottenere un aspetto più elegante, la pietra rivestimenti esterni può essere acquistata in pannelli ottenuti dal taglio di lastre, in spessori calibrati da 2 cm in su, e in formati variabili, standard o su richiesta, con bordi grezzi oppure bisellati, levigati, lucidati, a costa piana oppure smussata o, ancora, arrotondata. La superficie di tali pannelli può avere vari tipi di finitura, come , ad esempio, levigata, lucidata, spazzolata, bocciardata, rigata, etc. La posa in opera avviene utilizzando malte adesive specifiche per la pietra. Si consiglia di utilizzare sempre collanti bianchi per le pietre chiare, onde evitare possibili macchie conseguenti all'assorbimento, vista l'alta porosità della pietra. Il taglio a misura dei pannelli è preferibile che venga eseguito in laboratorio, mediante apposite frese tagliatrici raffreddate ad acqua, sulla base di rilevamento delle misure in cantiere e di redazione di schemi di posa. Questo farà sì che i tagli siano perfettamente lineari e, qualora dopo la posa il taglio dovesse risultare a vista o essere utilizzato per giunzioni ad angolo o a spigolo, in laboratorio verrà opportunamente sagomato e rifinito.


Pietra rivestimenti esterni: Protezione e manutenzione

La pietra rivestimenti esterni per lo stile contemporaneo La pietra rivestimenti esterni, se realizzata in pannelli prefiniti, è consigliabile che venga protetta con opportuni trattamenti dall'azione degli agenti atmosferici, da schizzi di fango e dai graffiti. Esistono diversi prodotti allo scopo, fra cui gli impregnanti idrorepellenti a base oleosa o acquosa, oppure altri su base nanotecnologica, da applicare superficialmente a pennello o a spruzzo. La caratteristica di questi ultimi rispetto agli altri è quella di non essere pellicolanti, ma di svolgere la loro funzione di limitare l'assorbenza di acqua e, quindi, dello sporco, grazie ad un principio di inversione della carica elettrostatica del materiale. Questo causerà un processo di respingimento permanente di tutte le sostanze, liquide o fluide, che verranno in contatto con la pietra. Qualsiasi prodotto, oltre ad essere specifico per la pietra, deve garantire l'inalterabilità delle caratteristiche fisiche, chimiche ed estetiche del rivestimento, specialmente se esposto all'azione dei raggi solari, alle piogge acide e al gelo. Per la normale pulizia, usare solo detergenti neutri.



COMMENTI SULL' ARTICOLO